Verstappen: "Oggi sarei andato a podio anche senza l'incidente tra Vettel e Bottas"

condividi
commenti
Verstappen:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
24 giu 2018, 17:51

L'olandese ha conquistato al Paul Ricard il terzo podio della stagione ma ha affermato come questo risultato sarebbe giunto anche con il ferrarista ed il finlandese presenti in pista.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14, ritorna ai box

Dopo un avvio di stagione condizionato da numerosi errori, Max Verstappen sembra aver cambiato registro ed in Francia ha conquistato il secondo posto ed il terzo podio stagionale grazie ad una gara lineare che l'ha visto sempre precedere il compagno di team Daniel Ricciardo.

L'olandese ha mostrato la forza del telaio Red Bull rispondendo ai giri veloci segnati da Lewis Hamilton, ma sul tracciato del Paul Ricard non è mai stato in grado di poter insidiare il quattro volte campione del mondo a causa della potenza inferiore della power unit Renault rispetto a quella tedesca.

Verstappen è stato protagonista di una partenza attenta ed ha evitato di restare coinvolto nel contatto avvenuto tra Vettel e Bottas. Proprio su questo episodio Max ha voluto esprimere il proprio parere.

"Sia Seb che Valtteri sono arrivati molto lunghi alla prima curva e credo che Vettel abbia avuto un bloccaggio che ha causato il contatto. E' stato semplicemente un incidente sfortunato, può capitare".

Leggi anche:

Il caos alla partenza ha subito messo fuori dai giochi due potenziali rivali per il podio, ma Max si è detto certo che avrebbe potuto lottare per la seconda o la terza posizione anche con Vettel e Bottas presenti in pista.

"Il podio sarebbe stato possibile anche senza quell'incidente al via. Sono stato contento durante tutta la gara, la nostra macchina era molto buona e tutto ha funzionato bene. Di sicuro abbiamo avuto un pizzico di fortuna con quello che è successo al primo giro, ci ha tolto un po' di pressione. E' stata una giornata positiva".

Il tracciato del Paul Ricard, sulla carta, non era uno di quelli favorevoli alla Red Bull vista la carenza di potenza della vettura motorizzata Renault. Secondo Verstappen la RB14 è una vettura telaisticamente a livello di Ferrari e Mercedes, ma non può essere considerata complessivamente una monoposto da mondiale proprio per il deficit di cavalli della power unit francese.

"La nostra macchina è al livello di Ferrari e Mercedes, ma il nostro pacchetto complessivo no. Ci manca ancora qualcosa come velocità di punta. Dobbiamo sempre scendere a compromessi".

Prossimo articolo Formula 1
Mondiale Costruttori F1 2018: la Mercedes allunga ancora sulla Ferrari, ora è a +23

Previous article

Mondiale Costruttori F1 2018: la Mercedes allunga ancora sulla Ferrari, ora è a +23

Next article

Hamilton: "Vettel ha buttato fuori Bottas, ma alla fine non gli è costato molto"

Hamilton: "Vettel ha buttato fuori Bottas, ma alla fine non gli è costato molto"