Verstappen: "Merito delle evoluzioni della power unit? Presto per dirlo!"

condividi
commenti
Verstappen:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
08 giu 2018, 21:03

Il pilota della Red Bull è stato il più veloce in entrambe le sessioni ed è contento del feeling con la sua RB14, ma sulla power unit evoluta per il momento è rimasto abbottonato.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing, nell'abitacolo della sua monoposto
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14

Dopo la bella vittoria di Monaco, la Red Bull sembra poter proseguire il suo momento magico anche in Canada. Se sulle stradine del Principato era stato Daniel Ricciardo a comandare in ogni singola sessione, oggi il testimone è passato nelle mani di Max Verstappen, autore del miglior tempo sia nella FP1 che nella FP2.

Il pilota olandese è molto soddisfatto del feeling trovato con la sua RB14 sul tracciato canadese, anche se ha detto di voler trovare la chiave per "tagliare" un po' di più le curve per essere più veloce sul rettilineo.

Leggi anche:

"Ho avuto delle sensazioni positive, la vettura ha funzionato molto bene fin dall'inizio e questo è importante su questa pista. Ora dobbiamo cercare di capire cosa possiamo migliorare ulteriormente e come tagliare meglio le curve per ottenere il massimo sui rettilinei" ha detto Max ai microfoni di Sky Sport F1 HD.

Quando invece gli è stato chiesto se crede che la power unit evoluta Renault possa aver avuto un peso nelle prestazioni odierne, il figlio d'arte è rimasto piuttosto sul vago.

"E' ancora difficile dirlo, perché per adesso nessuno ha ancora spinto al massimo con il motore. Potrò dirvi qualcosa in più domani" ha concluso.

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Canada
Sotto-evento Prove libere 2
Piloti Max Verstappen
Team Red Bull Racing
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Intervista