Verstappen: "Mercedes tornerà forte sui circuiti tradizionali"

Il pilota olandese ha parlato della sua delusione per il ritiro avvenuto nei giri finali del GP di Baku ed ha sottolineato di temere il ritorno della Mercedes su piste tradizionali.

Verstappen: "Mercedes tornerà forte sui circuiti tradizionali"

La gara di Baku poteva rappresentare uno spartiacque nella lotta per il titolo tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. Sul tracciato cittadino il pilota della Red Bull stava ormai pregustando una vittoria agevole quando al giro 46 ha visto le sue speranze andare in fumo a seguito dell’esplosione della posteriore sinistra sul rettilineo principale.

Un ritiro che avrebbe potuto avere conseguenze catastrofiche in campionato, ma che alla fine non ha pesato più di tanto in considerazione dell’errore commesso da Lewis Hamilton alla ripartenza.

“Sono ancora arrabbiato e deluso perché avremmo potuto aumentare ulteriormente il vantaggio in classifica. Sono stato sfortunato, ma poi ho avuto anche un pizzico di fortuna quando Lewis ha concluso la gara fuori dai punti”.

Il maggior rimpianto per Max non è tanto per i punti persi, quanto per la consapevolezza del vantaggio tecnico di cui ha potuto disporre la Red Bull nei confronti della Mercedes su un tracciato come quello di Baku.

“Ovviamente non è il risultato che ci aspettavamo dopo un gara così. Avremmo dovuto conquistare una vittoria comoda su un tracciato del genere perché sui circuiti cittadini abbiamo un vantaggio sulla Mercedes”.

“Sono certo che quando torneremo a correre su pista tradizionali, loro saranno molto difficili da battere”.

Verstappen ha poi commentato i 46 giri di una gara che l’hanno visto assoluto protagonista senza forzare particolarmente.

"Non è stato affatto difficile", ha detto. "Inizialmente stavo solo controllando il ritmo nei confronti di chi mi seguiva e poi, già prima della safety car, ero tre o quattro decimi più veloce al giro senza nemmeno spingere”.

“Dopo la ripartenza ho aumentato nuovamente il divario daccapo a quattro secondi ed ho cercato di concludere la corsa senza prendere rischi inutili”.

“Chiudere con un ritiro rende tutto ancora più deludente perché non credo che avremo altre gare dove potremo guadagnare punti così facilmente. Come ho già detto, quando torneremo su piste tradizionali la Mercedes sarà di nuovo al vertice e la lotta sarà dura”.

Gli ultimi due giri della gara hanno visto Hamilton commettere un errore andando lungo alla staccata di Curva 1. Lo sbaglio del sette volte campione del mondo può essere attribuito alla pressione esercitata da Max?

“Tutti cercano di fare del loro meglio. Non penso che abbia commesso un errore perché si sente sotto pressione, ma quest’anno dovrà lottare per il titolo non con il suo compagno di team ma con un pilota di un’altra squadra e questo credo sia grandioso per lo sport”.

Il ritiro di Max Verstappen, Red Bull Racing causato dal cedimento del pneumatico posteriore sinistro

Il ritiro di Max Verstappen, Red Bull Racing causato dal cedimento del pneumatico posteriore sinistro
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

L'auto danneggiata di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

L'auto danneggiata di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
2/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

L'auto danneggiata di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

L'auto danneggiata di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12, Pierre Gasly, AlphaTauri AT02, e Charles Leclerc, Ferrari SF21

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12, Pierre Gasly, AlphaTauri AT02, e Charles Leclerc, Ferrari SF21
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

L'auto danneggiata di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

L'auto danneggiata di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
6/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
7/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
8/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, esce dalla sua macchina dopo l'incidente

Max Verstappen, Red Bull Racing, esce dalla sua macchina dopo l'incidente
9/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, esce dalla sua macchina dopo l'incidente

Max Verstappen, Red Bull Racing, esce dalla sua macchina dopo l'incidente
10/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
11/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
12/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
13/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
14/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
15/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Helmut Marko, Consulente, Red Bull Racing, parla con Max Verstappen, Red Bull Racing

Helmut Marko, Consulente, Red Bull Racing, parla con Max Verstappen, Red Bull Racing
18/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Lewis Hamilton, Mercedes W12, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Lewis Hamilton, Mercedes W12, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
19/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B e il resto del gruppo al via

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B e il resto del gruppo al via
21/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
22/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condividi
commenti
Hamilton: meno ingaggio ma raddoppio del bonus mondiale

Articolo precedente

Hamilton: meno ingaggio ma raddoppio del bonus mondiale

Articolo successivo

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes
Carica i commenti