Verstappen insiste: "Alonso non è mai stato un'opzione per il 2019 per la Red Bull"

condividi
commenti
Verstappen insiste:
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
20 set 2018, 10:53

Fernando Alonso non è mai stato preso in considerazione dalla Red Bull per il 2019: ad insistere sulla questione è stato Max Verstappen, aggiungendo che la squadra si è sempre concentrata sulla ricerca di un pilota che fosse complementare a lui.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing, 2° classificato, spruzza lo Champagne dal podio
Fernando Alonso, McLaren MCL33
Fernando Alonso, McLaren.
Pierre Gasly, Scuderia Toro Rosso STR13
Pierre Gasly, Toro Rosso, waves on the drivers' parade

Anche se Alonso e la Red Bull hanno avuto una disputa verbale sulle presunte offerte per il prossimo anno in occasione del weekend del GP del Belgio, Verstappen ha chiarito che la Red Bull non è mai stata interessata allo spagnolo.

Inoltre ha sottolineato che il futuro compagno di squadra Pierre Gasly è stato scelto proprio per il buon rapporto di lavoro che ha avuto con lui in passato.

"Alonso non era un'opzione, lo so per certo" ha detto Verstappen, parlando ai giornalisti all'inaugurazione di un nuovo supermercato Jumbo in Olanda.

"Vado molto d'accordo con Pierre e penso che la Red Bull abbia guardato a questa cosa. Cercavano qualcuno con cui mi sarei trovato bene in squadre ed è per questo che alla fine hanno scelto Pierre".

Parlando con Motorsport.com lo scorso weekend a Singapore, Gasly ha detto di essere più eccitato che nervoso all'idea di dividere il box con Verstappen alla Red Bull il prossimo anno.

"Sarò accanto ad un pilota fantastico come Max, un grande talento, che ha già ottenuto grandi risultati. Per me sarà un'opportunità fantastica" ha detto.

"Non vedo l'ora di iniziare e spero che saremo davvero competitivi l'anno prossimo. La Red Bull lo è sempre stata negli ultimi anni, quindi non ho dubbi al riguardo: il prossimo anno sarà piuttosto entusiasmante per me".

Anche se il potenziale della vettura dipenderà anche dai progressi che farà la Honda con la power unit, Gasly è convinto che la squadra realizzerà una buona vettura.

"Dobbiamo vedere come funzionerà tutto il pacchetto, ma la Red Bull ha vinto quattro campionati con Sebastian Vettel".

"Hanno faticato un po' negli ultimi anni, ma hanno sempre lottato per il podio e le vittorie, quindi speriamo di poter avere delle prestazioni simili il prossimo anno".

Informazioni aggiuntive di Casper Bekking

Prossimo articolo Formula 1
Retroscena Mercedes: il passo lento di Lewis nel primo stint era studiato

Articolo precedente

Retroscena Mercedes: il passo lento di Lewis nel primo stint era studiato

Articolo successivo

Giorgio Piola festeggia i 50 anni di F1 con una mostra di disegni a Rapallo

Giorgio Piola festeggia i 50 anni di F1 con una mostra di disegni a Rapallo
Carica i commenti