Verstappen: "Impossibile fare meglio del terzo posto"

Il pilota della Red Bull ha affermato come, forse, con una strategia simile a quella delle Mercedes sarebbe stato in grado di incalzare Bottas per il secondo gradino del podio.

Verstappen: "Impossibile fare meglio del terzo posto"

Ancora una volta Max Verstappen è stato il migliore degli altri. Il pilota della Red Bull, infatti, è stato l’unico in grado di arrivare al traguardo senza subire un distacco abissale dalle due Mercedes anche se, in gara, le possibilità di insidiare il secondo posto di Valtteri Bottas non si sono mai presentate nonostante la gara incolore del finlandese.

Verstappen, però, si è confermato daccapo il leader di questa Red Bull se si paragona il suo GP a quello del compagno di team Albon.

Max ha chiuso a 34’’ da un Hamilton oggi assolutamente di un altro pianeta ed a 8 secondi da Bottas, mentre Alex ha subìto l’onta del doppiaggio concludendo il Gran Premio del Portogallo, complice anche una strategia errata, in una anonima dodicesima posizione.

A fine gara Verstappen non è apparso deluso dal terzo posto, anzi ha accolto il risultato con una minima soddisfazione considerate le difficoltà incontrate nelle battute iniziali.

 “Ad inizio non avevo molta aderenza ed anche nel giro di formazione ho cercato di riscaldare al massimo le gomme. Subito dopo la partenza ho cercato di restare fuori dai guai. Dopo poche curve mi sono toccato con Perez, ma lui non mi aveva lasciato abbastanza spazio. Fortunatamente, nonostante il contatto, non ho riportato danni”.

A differenza di Leclerc e delle due Mercedes, Verstappen è scattato con le gomme soft ed è stato bravissimo nell’allungare al massimo lo stint con la mescola più morbida per poi montare le Pirelli medie ed arrivare al traguardo senza essere costretto a fermarsi ai box una seconda volta.

Max ha affermato come una strategia diversa, simile a quella del monegasco della Ferrari, forse gli avrebbe consentito di lottare con Bottas per il secondo gradino del podio.

“Quando la situazione si è normalizzata sono riuscito ad impostare la mia gara. Al momento della sosta abbiamo deciso di montare gomme medie ed il passo è migliorato, ma il gap dalle due Mercedes era troppo importante”.

“Credo che la gomma media oggi fosse la migliore. Probabilmente se fossi partito con questa mescola avrei potuto puntare ad un risultato migliore, ma il terzo posto era quello che meritavamo oggi”.

In questo 2020 la Mercedes sta annientando le ambizioni di tutti i team. La Red Bull, insieme all’AlphaTauri, è stata l’unica scuderia in grado di vincere un gran premio in una stagione monopolizzata dalle monoposto della Stella, ma Verstappen vede questo dominio come uno stimolo per fare meglio in futuro.

“Ovviamente la mia ambizione è quella di lottare con le Mercedes. Mi trovo in un team pieno di persone valide che si stanno impegnando in continuazione senza arrendersi mai. Rispettiamo quello che la Mercedes è stata in grado di ottenere in questi anni, ma allo stesso tempo è una grande motivazione per noi per cercare di batterli. Speriamo di riuscirci l’anno prossimo”.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
2/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Sergio Perez, Racing Point RP20, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e il resto del gruppo alla partenza
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, Sergio Perez, Racing Point RP20, Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, e il resto del gruppo alla partenza
4/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, dopo il pitstop
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, dopo il pitstop
5/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing sulla griglia di partenza
Max Verstappen, Red Bull Racing sulla griglia di partenza
6/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
7/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
8/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, 1a posizione, ottiene la sua 92a vittoria con Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1, 2a posizione e Max Verstappen, Red Bull Racing, 3a posizione, su il podio
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, 1a posizione, ottiene la sua 92a vittoria con Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1, 2a posizione e Max Verstappen, Red Bull Racing, 3a posizione, su il podio
9/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing festeggia sul podio
Max Verstappen, Red Bull Racing festeggia sul podio
10/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Il vicnitoreLewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 e Max Verstappen, Red Bull Racing 1° posto, festeggiano sul podio
Il vicnitoreLewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 e Max Verstappen, Red Bull Racing 1° posto, festeggiano sul podio
11/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
12/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, , 3° posto
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, , 3° posto
13/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, durante un pit stop
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16, durante un pit stop
14/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
15/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
16/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
17/22

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
18/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
19/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
20/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
21/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Scintille escono dal posteriore della Red Bull Racing RB16 di Max Verstappen,
Scintille escono dal posteriore della Red Bull Racing RB16 di Max Verstappen,
22/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condividi
commenti
Bottas distrutto: "Anche con le soft non avrei vinto"
Articolo precedente

Bottas distrutto: "Anche con le soft non avrei vinto"

Articolo successivo

Retroscena Hamilton: una vittoria che va oltre i crampi

Retroscena Hamilton: una vittoria che va oltre i crampi
Carica i commenti