Verstappen: "Il mio sogno si è avverato all'ultimo giro!"

All'ultimo giro del GP di Abu Dhabi Max Verstappen è riuscito a piegare Lewis Hamilton sfruttando il vantaggio di mescola ed ha conquistato in modo incredibile il titolo iridato.

Verstappen: "Il mio sogno si è avverato all'ultimo giro!"

Un finale di campionato così non lo avrebbe potuto immaginare nemmeno il più creativo degli sceneggiatori. L’ultimo giro del Gran Premio di Abu Dhabi è stato determinante per l’assegnazione del titolo 2021 ed a prevelare al termine di una gara ancora una volta gestita in modo pessimo da Michael Masi è stato Max Verstappen.

Il pilota olandese è riuscito a mettere fine al regno di Lewis Hamilton e conquistare il primo titolo in monoposto in carriera grazie alla lucidità del muretto Red Bull ed agli errori commessi da quello Mercedes.

Al via sembrava tutto perduto quando Verstappen, nonostante il vantaggio di mescola, è scattato male dalla pole venendo subito superato da Hamilton.

Max ha provato poco dopo a riprendersi la prima posizione con una staccata al limite in curva 7 con la quale ha costretto Hamilton ad andare nella via di fuga. L’inglese, dopo aver tagliato, non ha restituito la posizione ed è scappato via mentre Max chiedeva furioso un intervento della direzione gara che, incredibilmente, non è arrivato.

Il momento il campionato ha cambiato direzione è arrivato a cinque giri dal termine quando Nicholas Latifi è andato a muro costringendo i commissari a far intervenire la safety car.

Verstappen è stato chiamato subito ai box per montare le Pirelli soft, mentre la Mercedes non ha approfittato della neutralizzazione ed ha lasciato in pista Hamilton con gomme hard.

La ripartenza, avvenuta dopo l’ennesimo caos decisionale di Masi, ha visto Max sfruttare il vantaggio di mescola per aggredire Hamilton in curva 5 e portarsi in prima posizione. Il pilota della Red Bull si è difeso andando a zig zag sul rettilineo prima di curva 9 facendo imbufalire Toto Wolff, ma è riuscito a mantenere il primo posto per poi transitare sotto la bandiera a scacchi davanti all’inglese.

Dello stesso autore, leggi anche:

A fine gara Verstappen è apparso incredulo per l’altalena di emozioni vissuta durante i 58 giri di gara.

“È davvero pazzesco. Il mio obiettivo da piccolo era diventare pilota di Formula 1. Speri di vincere, di salire sul podio. È un qualcosa di incredibile quando vivi queste emozioni in prima persona. Ti ritornano in mente tutti i sacrifici che hai fatto da piccolo per conquistare questo obiettivo e oggi tutto si è realizzato all’ultimo giro”.

Max ha poi voluto ringraziare la Red Bull che nel 2016, tra le polemiche generali, ha deciso di promuoverlo prima del GP di Barcellona facendo retrocedere Kvyat in Toro Rosso.

“I ragazzi del mio team lo meritano. Li adoro. Mi è piaciuto lavorare con loro sin dal 2016, ma quest’anno è stato incredibile”.

“Spero di poter continuare con Red Bull per i prossimi 10 o 15 anni. Non c’è alcun motivo per cui dovrei cambiare squadra, voglio restare con loro per sempre e spero che me lo permettano. Il nostro obiettivo era vincere il campionato e finalmente ci siamo riusciti”.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

Un pensiero Verstappen l’ha poi dedicato a Sergio Perez. Il messicano ha giocato da vero compagno di team rallentando Hamilton prima del pit.

“Voglio ringraziare anche Checo perché ha guidato con il cuore oggi. Ha fatto un grande lavoro di squadra ed è uno straordinario compagno”.

Al termine di una stagione folle l’ultima gara dell’anno ha visto tutto il pubblico presente a casa e sugli spalti vivere momenti di tensione. Anche Max ha ammesso di non essere stato particolarmente tranquillo prima della corsa…

“Ovviamente prima di una giornata del genere sei nervoso, ma devi affrontare questa gara come le altre cercando di fare bene. Sai però che arrivare primo o secondo ha un peso specifico diverso. Nel corso di tutta la gara ho sempre spinto, ci ho sempre creduto anche quando non sembrava possibile ed a volte i miracoli accadono”.

L’ultimo pensiero è stato poi dedicato ad Hamilton. Verstappen ha dovuto dare il massimo in questa stagione per riuscire a prevalere sul sette volte iridato ed ha reso il dovuto merito al rivale della Mercedes.

“Lewis è un pilota fantastico ed è stato un avversario straordinario. Ci ha reso la vita difficilissima e credo che tutti si siano divertiti a guardare questi due piloti e questi due team lottare l’uno contro l’altro. Ci sono stati dei momenti duri, ma fa parte dello sport perché tutti vogliono vincere”.

condividi
commenti
F1 | Verstappen piega Hamilton all'ultimo giro: è campione del mondo!
Articolo precedente

F1 | Verstappen piega Hamilton all'ultimo giro: è campione del mondo!

Articolo successivo

F1 | Mercedes presenta un doppio reclamo sulla ripartenza

F1 | Mercedes presenta un doppio reclamo sulla ripartenza
Carica i commenti