Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
20 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
23 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
62 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
76 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
79 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
97 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
111 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
139 giorni
05 set
Gara in
146 giorni
12 set
Gara in
153 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
167 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
170 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
181 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
195 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
202 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
244 giorni

Verstappen giustifica gli attacchi di Lewis: "Ha detto quelle cose a caldo"

L'olandese parla a Ziggo Sport e, inaspettatamente, non replica a tono agli attacchi del 4 volte iridato arrivati nel post gara di Al Sakhir. Sembra che il pilota della Mercedes sia l'unico temuto da Verstappen.

Verstappen giustifica gli attacchi di Lewis: "Ha detto quelle cose a caldo"
Volano scintille mentre Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer, lotta con Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer, si toccano causando una foratura a quest'ultimo
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer, si toccano causando una foratura a quest'ultimo
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09, e Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer, si toccano causando una foratura a quest'ultimo
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 con una foratura al primo giro
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 in griglia
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 Tag Heuer, torna ai box con una foratura
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 lotta con Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 EQ Power+
Max Verstappen, Red Bull Racing

A poco meno di 48 ore dal termine del Gran Premio del Bahrain, seconda tappa del Mondiale 2018, è arrivata la replica di Max Verstappen alle accuse ricevute da Lewis Hamilton. Il 4 volte iridato aveva etichettato Max come una "testa di c...." appena entrato nella sala relax che precedeva il podio, parlandone con il suo compagno di squadra Valtteri Bottas.

Queste parole hanno fatto piuttosto rumore, perché arrivate dopo il contatto avvenuto tra lo stesso Hamilton e Verstappen alla prima curva nel corso della prima fase di gara. Verstappen aveva provato a superare il pilota della Mercedes, chiudendogli la strada in maniera eccessiva in uscita dalla prima curva. Il contatto è stato inevitabile e ad avere la peggio è stato proprio l'olandese.

Ieri sera Max ha voluto replicare alle parole di Hamilton e lo ha fatto nel programma televisivo Ziggo Sport, in onda sulle emittenti olandesi. Chi si aspettava una risposta di fuoco, però, rimarrà certamente deluso: "Lewis era appena uscito dalla monoposto quando ha detto quella cosa. Quelle cose possono succedere, specialmente se hai appena finito la corsa, perché hai l'adrenalina alta", ha affermato il giovane talento della Red Bull.

Poi, ha anche spiegato perché abbia tentato quella manovra in quel preciso frangente di gara: "Ero davvero vicino a lui e avevo l'opportunità di superarlo, quindi ho pensato fosse una buona opportunità. La mia monoposto era fantastica, poi non volevo restare alle sue spalle. Sapevo di avere una gran vettura in gara, dunque sapevo di poter lottare con lui".

Max, nel corso della sua ancor breve quanto brillante carriera in Formula 1, ha mostrato di non aver timore di nessuno. Ha risposto a tutti quelli che lo hanno attaccato spesso con parole dure, istintive, senza alcun timore reverenziale, così come mostra di essere in pista. Eppure questa volta suscita una certa impressione vederlo così pacato, quasi comprensivo, nei confronti del 4 volte iridato. Come a mostrare una sorta di rispetto. Sembra proprio che Lewis sia uno dei pochi piloti - forse l'unico - che Max teme realmente.

Verstappen ha parlato anche del guasto che ha fermato Daniel Ricciardo ad Al Sakhir. "Credo che Daniel abbia avuto lo stesso problema che ho avuto nel corso dei test. Dopo quella volta a me non è più capitato, ma sfortunatamente nell'ultima gara è successo a lui. Credo però che la nostra situazione sia ragionevolmente buona rispetto allo scorso anno. Questo è sicuro. Ma non è ancora al livello che vorremmo".

condividi
commenti
Williams: la FW41 non respira abbastanza ed è un vero disastro

Articolo precedente

Williams: la FW41 non respira abbastanza ed è un vero disastro

Articolo successivo

Red Bull: c'è un "ricciolo" sul fondo della RB14

Red Bull: c'è un "ricciolo" sul fondo della RB14
Carica i commenti