Verstappen: "Correre a Le Mans? Mi piacerebbe. Magari con Jos"

Max Verstappen ha ribadito che gli piacerebbe correre alla 24 Ore di Le Mans, un giorno. Magari potrebbe farlo con sui padre Jos, ma prima dovrà capire di più delle Hypercar.

Verstappen: "Correre a Le Mans? Mi piacerebbe. Magari con Jos"

Max Verstappen è sempre più lanciato verso la conquista di quello che sarebbe il primo titolo mondiale della sua carriera in Formula 1, soprattutto dopo la bella vittoria ottenuta domenica scorsa all'Hermanos Rodriguez di Città del Messico.

Il pilota olandese della Red Bull ha un vantaggio di 19 punti sul primo e unico inseguitore, Lewis Hamilton, e in questo weekend avrà l'opportunità di ampliare ulteriormente il suo margine sul pilota della Mercedes perché arriva Interlagos, la pista dedicata a Carlos Pace, dove le Red Bull RB16B dovrebbero esprimere ancora una volta tutte le loro potenzialità.

Eppure, mentre Verstappen è concentrato nell'assestare gli ultimi colpi al diretto rivale e vincere il tanto agognato iride di F1, all'olandese è stato chiesto se gli piacerebbe prendere parte alla 24 Ore di Le Mans.

Al di là della domanda discutibile in un momento come questo, Max ha ribadito la sua volontà di prendere parte alla Sarthe... Un giorno. Non certamente ora. Certo, il WEC sta diventando e diventerà una categoria sempre più appetibile con l'arrivo di nuove case quali Ferrari, Audi, BMW, Porsche, Acura e Cadillac, che si andranno a unire alle già presenti Toyota, Glickenhaus e Alpine.

 

Tutto questo grazie al nuovo regolamento, che ha di fatto spalancato le porte a Hypercar e LMDh, richiamando tanti costruttori in quella che è e che si consoliderà come la classe regina del World Endurance Championship. Ma, per vedere Verstappen al via della gara di durata più celebre e importante al mondo, servirà probabilmente tanta pazienza.

"Sì, ogni tanto ne parliamo. Ora stanno arrivando le Hypercar, ma c'è bisogno di tempo per fare in modo che siano vetture consolidate", ha subito chiarito il pilota della Red Bull.

"Penso che ci voglia ancora qualche anno per avere un'idea più chiara di ciò che voglio fare per correre alla 24 Ore di Le Mans. E' qualcosa che sicuramente mi piacerebbe fare in futuro. Ovviamente sarebbe fantastico se potessi farlo assieme a mio padre".

Jos, padre di Max che ha corso in F1 tra il 1994 e il 2003, ha corso alla 24 Ore di Le Mans nel 2009, dunque ha già avuto un'esperienza alla Sarthe. Inoltre la sua carriera nel motorsport sembra non essere conclusa affatto.

Il 49enne, infatti, correrà al rally Jack's International Drenthe Rally ad Assen e, a gennaio, correrà alla 24 Oer di Dubai con Thierry Vermeulen e altri due piloti al volante di una Porsche GT3.

condividi
commenti
F1 Stories | Brasile, terra di consacrazione mondiale
Articolo precedente

F1 Stories | Brasile, terra di consacrazione mondiale

Articolo successivo

F1: bocciato dai team il parco chiuso dal venerdì

F1: bocciato dai team il parco chiuso dal venerdì
Carica i commenti