Verstappen: "C'è un commissario idiota che prende le decisioni!"

condividi
commenti
Verstappen:
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
22 ott 2017, 22:40

L'olandese retrocesso dal terzo al quarto posto per aver superato Raikkonen con le quattro ruote della Red Bull fuori dalla pista, ha suscitato la dura reazione di Max che ha offeso i commissari sportivi per i 5 secondi di penalizzazione.

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08, in lotta con Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Max Verstappen, Red Bull
Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Max Verstappen, Red Bull Racing RB13
Max Verstappen, Red Bull Racing RB13, pit stop

Max Verstappen ha mantenuto un alto tasso di adrenalina anche una volta sceso dalla stanza che immette sul podio.

Nel dopogara ha sfoderato una grinta anche maggiore di quella vista in pista, abbandonando il “politically-correct” per manifestare tutto il suo disappunto per la decisione presa da collegio dei commissari sportivi che lo ha privato della terza posizione conquistata in pista.

L’olandese è stato penalizzato di cinque secondi (che lo hanno retrocesso al quarto posto) per aver superato nell’ultimo giro Kimi Raikkonen alla curva 17 mettendo le quattro ruote fuori pista.

“Abbiamo avuto una gara davvero magnifica – ha esordito - ma le decisioni stupide che sono state prese hanno ucciso lo sport. C’è un commissario idiota che prende sempre provvedimenti contro di me. Nell’ultimo giro tutti danno il massimo, si corre al cento per cento e non ci sono limiti di pista. Si esce larghi alla 9, alla 19 si esce di pista, e nessuno dice nulla. E’ successo lo stesso quando ho attaccato Bottas: è uscito di pista ed è rientrato, traendone vantaggio”.

“Queste decisioni non sono un bene per lo sport, deve essere veramente chiaro ciò che non è consentito. Non possiamo far nulla contro questi provvedimenti, eppure è azione, è qualcosa che reputo appassionante, ma queste decisioni di fatto uccidono la corsa".

"La gente ama vedere queste azioni, e poi in diretta televisiva mondiale prendi un pilota che è sul podio e gli dici di andarsene. Non è un gesto che il pubblico può apprezzare, spero davvero che il prossimo anno qui non venga nessuno, perché lo sport così non ha senso”.

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP degli USA
Sotto-evento Domenica, post gara
Location Circuito delle Americhe
Piloti Max Verstappen
Team Red Bull Racing
Autore Roberto Chinchero
Tipo di articolo Intervista