Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
31 giorni
07 mag
-
10 mag
FP1 in
79 giorni
21 mag
-
24 mag
FP1 in
92 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
FP1 in
107 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
115 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
135 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
149 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
163 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
191 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
198 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
212 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
218 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
232 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
246 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
253 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
267 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
281 giorni

Verstappen attacca la Ferrari: "Più lenta? Ha smesso di barare"

condividi
commenti
Verstappen attacca la Ferrari: "Più lenta? Ha smesso di barare"
Di:
4 nov 2019, 09:23

Il pilota olandese non usa mezzi termini per spiegare le prestazioni deludenti delle Ferrari al Gran Premio degli Stati Uniti.

Il solito Max Verstappen, verrebbe da dire. Al termine del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 tutti i riflettori erano giustamente puntati addosso a Lewis Hamilton, il quale aveva appena vinto il sesto titolo iridato che lo porta sempre più in alto nell'Olimpo della classe regina del motorsport a 4 ruote, ma il pilota olandese della Red Bull ha rilasciato dichiarazioni pesantissime nei confronti della Ferrari.

Intervistato da Ziggo Sport, Max ha spiegato così le deludenti prestazioni delle SF90 nel corso del Gran Premio svolto ieri ad Austin: "La Ferrari? E' quello che succede quando smetti di barare, ovviamente. Ma sì, hanno visto bene ora. Dovremo tenerli d'occhio".

Non appagato, Verstappen ha rincarato la dose pochi minuti più tardi, aggiungendo: "Non ne sono affatto sorpreso. Dopo quello che è venuto fuori, questo spiega tutto".

Nel corso del fine settimana la Red Bull aveva inviato una lettera di chiarimento regolamentare per cercare di capire di più su come riesca la Ferrari ad avere una modalità qualifica così fenomenale attraverso un aumento delle prestazioni.

Helmut Marko, pezzo importante della Red Bull, aveva dichiarato: "In gara ormai siamo a livello della Mercedes - ha dichiarato Marko in un'intervista esclusiva a Motorsport.com - . L'unica cosa che ci manca è la modalità da qualifica. La Ferrari riesce a produrre uno straordinario aumento delle prestazioni che va analizzato e spiegato”.

“Preferirei non commentare dei sospetti. Ma quando guardi le curve di potenza e quanto sono veloci, è incredibile come un motore possa distinguersi in un modo così evidente. Aspettiamo e vediamo cosa succede: la FIA deve fare chiarezza”.

Nikolas Tombazis, responsabile tecnico monoposto della FIA, ha risposto alle domande Red Bull con una direttiva tecnica che è stata inviata a tutte le squadre, specificando che i tre scenari delineati dai tecnici di Milton Keynes non sarebbero legali.

L’ingegnere greco ha aggiunto che “…tutte le monoposto devono essere dotate di un flussometro all’interno del serbatoio che deve essere del tipo omologato secondo le specifiche della FIA”.

L'azione della Red Bull era evidentemente finalizzata a frenare la supremazia della Ferrari dal punto di vista del motore, ma la power unit di Maranello è risultata perfettamente legale. Eppure, Verstappen ha mostrato di non pensarla esattamente in questa maniera pur non tenendo conto del guasto alla sospensione che ha messo fuori gioco Vettel e l'utilizzo della specifica motore 2 di Leclerc una volta danneggiata nelle Libere 3 la versione più aggiornata.

Scorrimento
Lista

Max Verstappen, Red Bull Racing, terzo classificato, solleva il trofeo sul podio

Max Verstappen, Red Bull Racing, terzo classificato, solleva il trofeo sul podio
1/18

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, terzo classificato, sul podio

Max Verstappen, Red Bull Racing, terzo classificato, sul podio
2/18

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, durante la conferenza stampa post Qualifiche

Max Verstappen, Red Bull Racing, durante la conferenza stampa post Qualifiche
3/18

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, durante la conferenza stampa post Qualifiche

Max Verstappen, Red Bull Racing, durante la conferenza stampa post Qualifiche
4/18

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

I primi 3 qualificati, Sebastian Vettel, Ferrari, Max Verstappen, Red Bull Racing, e pole man Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, in griglia di partenza, dopo le Qualifiche

I primi 3 qualificati, Sebastian Vettel, Ferrari, Max Verstappen, Red Bull Racing, e pole man Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, in griglia di partenza, dopo le Qualifiche
5/18

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
6/18

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, e Charles Leclerc, Ferrari SF90, mentre Alex Albon, Red Bull Racing RB15, e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, si toccano alla partenza

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, e Charles Leclerc, Ferrari SF90, mentre Alex Albon, Red Bull Racing RB15, e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, si toccano alla partenza
7/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, e Charles Leclerc, Ferrari SF90, mentre Alex Albon, Red Bull Racing RB15, e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, si toccano alla partenza

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, precede Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, e Charles Leclerc, Ferrari SF90, mentre Alex Albon, Red Bull Racing RB15, e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34, si toccano alla partenza
8/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
9/18

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
10/18

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
11/18

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
12/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
13/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, e Charles Leclerc, Ferrari SF90

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, e Charles Leclerc, Ferrari SF90
14/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, terzo classificato, beve Champagne sul podio

Max Verstappen, Red Bull Racing, terzo classificato, beve Champagne sul podio
15/18

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
16/18

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
17/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
18/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Articolo successivo
Ferrari con le mani nella marmellata? In Brasile la reazione!

Articolo precedente

Ferrari con le mani nella marmellata? In Brasile la reazione!

Articolo successivo

Ferrari provocata: Binotto reagisce alle offese di Verstappen

Ferrari provocata: Binotto reagisce alle offese di Verstappen
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP degli Stati Uniti
Sotto-evento Post-gara
Autore Giacomo Rauli