Una gomma per pennello: ecco come la F1 diventa arte

Pirelli ha organizzato ieri una bella iniziativa nel museo dove il Principe Alberto di Monaco ospita la sua collezione di vetture: piloti di F1, insieme a Todt e Domenicali si sono trasformati in artisti per un giorno partecipando a “We Roll as One”, la realizzazione di un opera promossa da Mark Dickens utilizzando le gomme di F1 P Zero come pennelli.

Una gomma per pennello: ecco come la F1 diventa arte

Artisti per un giorno. E' proprio il caso di dirlo, ma ieri presso il Museo della Collezione privata di automobili del Principe Alberto di Monaco, si è svolto l’evento “We Roll as One” promosso dall’artista Mark Dickens in collaborazione con Pirelli.

Sotto la supervisione dell'ecclettico artista inglese, è stata realizzata una colorata opera d’arte astratta e piena di energia su una tela lunga 10 metri utilizzando pneumatici Pirelli P Zero di Formula 1, immersi in diversi inchiostri colorati, da utilizzare come... pennelli.

L'inedita opera d'arte è stata realizzata facendo rotolare gli pneumatici Pirelli sulla tela: il Principe Alberto di Monaco con i figli insieme a Jean Todt, (Presidente FIA) e Stefano Domenicali (Presidente e Amministratore Delegato F1) coadiuvati  dai piloti Charles Leclerc (Ferrari), Esteban Ocon (Alpine) e Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) si sono sbizzarriti dando sfogo alla fantasia e quello che ne è venuto fuori è sicuramente un qualcosa di molto particolare.

L'iniziativa ricade nella campagna #WeRaceAsOne, promossa da Formula 1: la libertà dei partecipanti di lasciare tracce improvvisate con il battistrada degli pneumatici riflette lo spirito di unità della campagna. Bell'idea...

Le Pirelli P Zero di Formula1, utilizzate per dipingere su una tela di 10 metri
Le Pirelli P Zero di Formula1, utilizzate per dipingere su una tela di 10 metri
1/8

Foto di: Pirelli

Il Principe Alberto II di Monaco
Il Principe Alberto II di Monaco
2/8

Foto di: Pirelli

Le Pirelli P Zero di Formula1, utilizzate per dipingere su una tela di 10 metri
Le Pirelli P Zero di Formula1, utilizzate per dipingere su una tela di 10 metri
3/8

Foto di: Pirelli

Stefano Domenicali Presidente e Amministratore Delegato F1, Charles Leclerc Ferrari,
Stefano Domenicali Presidente e Amministratore Delegato F1, Charles Leclerc Ferrari,
4/8

Foto di: Pirelli

Il Principe Alberto II di Monaco, Charles Leclerc Ferrari, Esteban Ocon Alpine, Antonio Giovinazzi Alfa Romeo, Jean Todt, Presidente FIA, Mario Isola, Racing Manager, Pirelli Motorsport e Stefano Domenicali, Presidente e Amministratore Delegato F1
Il Principe Alberto II di Monaco, Charles Leclerc Ferrari, Esteban Ocon Alpine, Antonio Giovinazzi Alfa Romeo, Jean Todt, Presidente FIA, Mario Isola, Racing Manager, Pirelli Motorsport e Stefano Domenicali, Presidente e Amministratore Delegato F1
5/8

Foto di: Pirelli

Il Principe Alberto II di Monaco, Charles Leclerc Ferrari
Il Principe Alberto II di Monaco, Charles Leclerc Ferrari
6/8

Foto di: Pirelli

Le Pirelli P Zero di Formula1, utilizzate per dipingere su una tela di 10 metri
Le Pirelli P Zero di Formula1, utilizzate per dipingere su una tela di 10 metri
7/8

Foto di: Pirelli

Il Principe Alberto II di Monaco
Il Principe Alberto II di Monaco
8/8

Foto di: Pirelli

condividi
commenti
Ghini: "Leclerc mi ricorda Schumacher nel film Cars"
Articolo precedente

Ghini: "Leclerc mi ricorda Schumacher nel film Cars"

Articolo successivo

Alpine: nuovo bargeboard per cercare di risalire la china

Alpine: nuovo bargeboard per cercare di risalire la china
Carica i commenti