Ufficiale: Mick Schumacher debutta in F1 nel 2021 con Haas

La notizia era nell'aria da settimane, ma stamattina è diventata ufficiale: Mick Schumacher debutterà in Formula 1 nel 2021 con la Haas, a nove anni dall'ultima apparizione del padre Michael. La sua avventura inizierà la settimana prossima, in occasione della FP1 del Gran Premio di Abu Dhabi.

Ufficiale: Mick Schumacher debutta in F1 nel 2021 con Haas

Il nome Schumacher tornerà in Formula 1 a distanza di nove anni dall'ultima apparizione del grande Michael. Ormai mancava solo la conferma ufficiale, arrivata questa mattina: il figlio Mick sarà pilota della Haas nella stagione 2021.

Il 21enne tedesco, attuale leader della classifica di Formula 2, che si giocherà il titolo questo fine settimana nel secondo appuntamento in Bahrain, dividerà il box con un altro rookie, il russo Nikita Mazepin, annunciato ieri dalla squadra statunitense.

"La prospettiva di essere sulla griglia di partenza della Formula 1 l'anno prossimo mi rende incredibilmente felice e sono semplicemente senza parole", ha detto Mick, cresciuto tra le fila della Ferrari Driver Academy.

"Vorrei ringraziare il Team Haas F1, la Scuderia Ferrari e la Ferrari Driver Academy per aver riposto la loro fiducia in me. Voglio anche riconoscere l'amore verso i miei genitori, so che devo loro tutto. Ho sempre creduto che avrei realizzato il mio sogno di correre in Formula 1".

"Un grande ringraziamento va anche agli appassionati di motorsport che mi hanno sostenuto nel corso della mia carriera. Darò il massimo, come faccio sempre, e non vedo l'ora di intraprendere questo viaggio insieme alla Haas F1" ha concluso Schumacher, che ha fatto il suo debutto al volante di una Formula 1 nell'aprile del 2019 nei test in Bahrain, guidando sia l'Alfa Romeo che la Ferrari.

Leggi anche:

La cosa curiosa invece è che fino ad oggi non ha mai avuto modo di guidare una Haas, ma avrà modo di farlo la settimana prossima, prendendo parte alla prima sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi. Si tratterà del suo debutto assoluto in un weekend di gara, visto che avrebbe dovuto farlo in occasione del Gran Premi di Germania con l'Alfa Romeo, ma la nebbia aveva impedito il regolare svolgimento della sessione.

Soddisfatto di questo ingaggio anche il team principal della Haas, Gunther Steiner: "Il campionato di Formula 1 è sempre stato un terreno di prova fertile per tanti talenti, che hanno avuto modo di dimostrare le loro credenziali".

"La griglia di quest'anno era senza dubbio una delle più competitive delle ultime stagioni. Mick ha vinto gare, ha conquistato podi e si è distinto con alcune gare eccezionali" ha aggiunto.

"Credo fermamente che si sia guadagnato l'opportunità di debuttare in Formula 1 in base alle sue prestazioni. Abbiamo davanti a noi, come squadra, l'opportunità di valutare e coltivare un nuovo pilota, avendo già una buona familiarità con il pacchetto di cui disporremo nel 2021.

"Stiamo mettendo in atto le nostre basi per la crescita a lungo termine della squadra e non vedo l'ora di ricevere il contributo di Mick sia in pista che fuori in questo processo" ha concluso Steiner.

L'arrivo di Mick Schumacher segna anche una nuova fase del rapporto tra la Ferrari e la Haas, visto che fino ad oggi non era mai arrivato un pilota direttamente dall'Academy del Cavallino, anche se spesso avevano avuto modo di provare le monoposto del team al venerdì o nei test.

condividi
commenti
Mercedes: Russell al posto di Hamilton al GP di Sakhir!

Articolo precedente

Mercedes: Russell al posto di Hamilton al GP di Sakhir!

Articolo successivo

Grosjean dimesso dall'ospedale, continuerà le cure in Bahrain

Grosjean dimesso dall'ospedale, continuerà le cure in Bahrain
Carica i commenti