Ufficiale: cancellato il GP del Canada, si corre in Tuchia

Le indiscrezioni circolate nelle scorse settimane sono diventate ufficiali oggi. Anche nel 2021 il circus della Formula 1 non potrà correre sul tracciato intitolato a Gilles Villeneuve a causa delle restrizioni dovute al COVID-19.

Ufficiale: cancellato il GP del Canada, si corre in Tuchia

Per il secondo anno consecutivo il Gran Premio del Canada non si disputerà. Le indiscrezioni circolate nelle scorse settimane hanno trovato conferma quest’oggi quando a dare l’annuncio della cancellazione della gara sono stati gli stessi organizzatori nel corso di una conferenza stampa.

Anche per quest’anno, così come già accaduto nel 2020, le restrizioni dovute alla pandemia da COVID-19, che impongono a tutti i cittadini provenienti dall'estero un periodo di quarantena di 14 giorni, hanno impedito la disputa dell’evento che si sarebbe dovuto tenere nel weekend dall’11 al 13 giugno.

Secondo le indiscrezioni, oltre alle difficoltà legate alla pandemia anche quelle finanziarie hanno giocato un ruolo determinante. La necessità di disputare l’evento a porte chiuse si sono scontrate con le perdite economiche che avrebbero dovuto sopportare gli organizzatori.

"Se da una parte siamo delusi di non poter correre in Canada in questa stagione, dall'altra siamo entusiasti di confermare che la Turchia ospiterà un Gran Premio nel 2021 dopo l'incredibile gara dello scorso anno" ha dichiarato Stefano Domenicali.

"So che tutti i nostri fan sono eccitati dall'intenso inizio di stagione e la Turchia è un grande circuito in grado di offrire grandi battaglie in pista".

"Voglio ringraziare i promoter e le autorità canadesi per tutti i loro sforzi compiuti nelle ultime settimane, ma la situazione attuale ha reso i nostri piani impossibili. Voglio anche ringraziare il promoter e le autorità in Turchia per la loro continua disponibilità a ospitare una gara di Formula 1 che dimostra l'enorme interesse per il nostro sport".

Come anticipato già ad inizio aprile da Motorsport.com, sarà la Turchia ad occupare lo slot lasciato libero dal Canada e Liberty Media già nel mese di marzo aveva avviato i contatti con i responsabili dell’Istanbul Park per sondare la disponibilità per poter disputare la gara proprio nella seconda settimana di giugno.

condividi
commenti
Lowe: "Williams avrebbe dovuto vendere molto prima"

Articolo precedente

Lowe: "Williams avrebbe dovuto vendere molto prima"

Articolo successivo

F1: promossa la benzina no carbon sperimentale per il 2025

F1: promossa la benzina no carbon sperimentale per il 2025
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Canada Biglietti
Autore Marco Di Marco