Tost scioccato al primo incontro con Honda: "Non sapevano molte cose su telaio o power unit"

condividi
commenti
Tost scioccato al primo incontro con Honda:
Scott Mitchell
Di: Scott Mitchell
27 dic 2018, 10:51

Il team principal della Toro Rosso, Franz Tost, ha spiegato di essere rimasto colpito dalla poca conoscenza specifica delle monoposto di F1 avevano gli uomini della Honda dopo la partnership triennale con la McLaren.

La Honda ha iniziato a fornire i motori alla Toro Rosso all'inizio del 2018 e dopo appena un paio di gare ha ottenuto il suo miglior risultato stagionale, con il quarto posto di Pierre Gasly in Bahrain.

La squadra faentina ha concluso al nono posto nel Costruttori con 33 punti e questo ha convinto anche la squadra madre, la Red Bull, a lasciare il partner storico Renault per passare alle power unit giapponesi dalla prossima stagione.

"Abbiamo un'ottima collaborazione" ha detto Tost a Motorsport.com. "Se rileviamo qualcosa dalla nostra parte, ci sediamo insieme, ne discutiamo e proviamo a trovare una soluzione".

"Quando abbiamo avuto il primo incontro con Honda, sono rimasto scioccato, perché non sapevano molte cose correlate al telaio o alla power unit".

"Quando inizia a lavorare con un nuovo partner, dovete sedervi insieme per discutere e capire gli aspetti su cui bisogna concentrarsi".

"Devo dire che è stato tutto molto veloce e molto positivo, perché loro erano molto aperti ed anche noi lo siamo stati dalla nostra parte".

La Honda ha dichiarato che il più grande passo avanti nel passaggio dalla McLaren alla Toro Rosso lo ha trovato nella miglior comunicazione con la squadra faentina. Una cosa normale secondo Tost, che era interessato soprattutto a migliorare la collaborazione tra le due parti.

"La filosofia della Toro Rosso è la trasparenza, perché il nostro unico obiettivo è avere successo" ha affermato Tost.

"Non c'è assolutamente nessuna politica all'interno della squadra, abbiamo una relazione davvero buona".

In precedenza, la Toro Rosso ha dichiarato che il motore Honda era in realtà migliore di quanto non avesse lasciato intendere la McLaren.

Tost ha ammesso che la squadra era preparata a vivere una stagione 2018 di transizione e quindi complicata, ma che il motore Honda ha superato le aspettative.

"L'anno scorso ho detto chiaramente che non sarebbe stata una stagione facile, perché c'erano diversi problemi tecnici da risolvere, ma alla fine devo dire che la power unit Honda ha mostrato prestazioni migliori rispetto al telaio Toro Rosso" ha affermato Tost.

"Questo significa che le nostre carenze non sono state tanto sul lato del motore, ma piuttosto della macchina. Era quella che ci limitava di più, perché la power unit era OK".

Pierre Gasly, Scuderia Toro Rosso STR13

Pierre Gasly, Scuderia Toro Rosso STR13

Photo by: Erik Junius

Articolo successivo
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Toro Rosso Acquista adesso
Autore Scott Mitchell