Tost: "Kvyat e la Toro Rosso avevano perso la fiducia reciproca lo scorso anno"

condividi
commenti
Tost:
Di: Adam Cooper
Tradotto da: Marco Di Marco
04 nov 2018, 13:26

Il responsabile della scuderia di Faenza ha parlato del ritorno di Kvyat con il team italiano dicendosi certo che la pausa di un anno lo abbia fortificato. Tost ha poi ammesso come, alle fine del 2017, la fiducia reciproca fosse ormai finita.

Daniil Kvyat è tornato in Toro Rosso dopo essere stato scaricato, durante la stagione 2016, per lasciare spazio a Max Verstappen in Red Bull, e l’anno successivo ha definitivamente chiuso il suo rapporto con il team anglo austriaco quando Pierre Gasly e Brendon Hartley sono stati chiamati a guidare le monoposto della scuderia di Faenza.

Nonostante un rapporto burrascoso, il russo nel 2019 svolgerà il ruolo di caposquadra in Toro Rosso dove dovrebbe fare coppia con il rookie Alexander Albon.

Franz Tost ha ammesso come l’ultima volta che Kvyat è tornato nella scuderia faentina si sono verificate alcune circostanze sfavorevoli.

“E’ stato il benvenuto perché lo consideriamo un pilota valido, ma alla fine non ha funzionato come ci aspettavamo” ha dichiarato Tost a Motorsport.com. 

Leggi anche:

“Purtroppo è stato protagonista di molti incidenti ed anche la macchina non è stata così competitiva o facile da guidare. In una situazione del genere, se non sei supportato a dovere, tutto diventa difficile”.

“Licenziarlo nel 2017 è stata una decisione difficile, ma penso che sia stata corretta perché ho avuto la sensazione che entrambi avessimo perso la fiducia reciproca”.

“Daniil non era soddisfatto del nostro lavoro e noi non eravamo felici di alcune sue gare. Come sempre, se non arrivano i risultati che ti aspetti, entrambe le parti si pongono delle domande”.

Tost sostiene che Kvyat meriti un’altra occasione in Formula 1 dopo aver trascorso il 2018 come pilota al simulatore della Ferrari.

“Daniil ha un conto aperto con la F1. Adesso ha un’altra possibilità e spero che la riesca a cogliere. Merita di essere in Formula 1, è molto veloce e spero che questo anno sabbatico lo abbia aiutato per rimettere insieme i pezzi e possa mostrare il suo vero talento, le sue capacità e la sua velocità”.

“Se saremo in grado di fornirgli un’auto competitiva, sono certo che porterà a casa ottimi risultati”. 

 
Articolo successivo
Renault: Budkowski ci porta alla scoperta della rinnovata factory di Enstone

Articolo precedente

Renault: Budkowski ci porta alla scoperta della rinnovata factory di Enstone

Articolo successivo

Arrivabene: "Le voci sulla partenza di Binotto sono una fake-news! Vettel? Va coccolato"

Arrivabene: "Le voci sulla partenza di Binotto sono una fake-news! Vettel? Va coccolato"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Daniil Kvyat Acquista adesso
Team Toro Rosso Acquista adesso
Autore Adam Cooper
Tipo di articolo Intervista