Jerez, Day 3: Heidfeld vola con la Lotus Renault

Jerez, Day 3: Heidfeld vola con la Lotus Renault

Il tedesco ha preceduto Alonso, che oggi ha mostrato un ottimo passo nei long run

Nick Heidfeld non poteva sperare in un debutto migliore al volante della Lotus Renault. Il pilota tedesco ci ha messo davvero poco a prendere confidenza con quella R31 che spera possa diventare la sua vettura a lungo e a fine giornata ha fatto stampare il miglior tempo. Il suo 1'20"361 gli vale per ora la testa assoluta dell'intera tre giorni di test collettivi ed un chiaro segnale mandato quindi ad Eric Boullier, team principal della squadra di Enstone, che si era detto pronto a fargli firmare un contratto se a Jerez fosse stato capace di impressionare positivamente da subito. Poco più di un decimo più indietro troviamo la Ferrari di Fernando Alonso. Il segnale molto interessante per gli uomini di Maranello è l'ottimo lavoro svolto nel controllo del degrado degli pneumatici con molto carburante a bordo della F150th Italia. Lo spagnolo è riuscito anche a completare uno stint di 19 passaggi, perdendo appena 1"2 tra l'inizio e la fine. Un dato in linea con quanto mostrato dalla Red Bull nei giorni scorsi, che fa ben sperare. Una Red Bull che anche oggi si è nascosta abbastanza, facendo diverse prove con le mescole delle gomme Pirelli e con Sebastian Vettel che alla fine si è accontentato del sesto tempo, staccato di oltre un secondo da Heidfeld. In terza posizione si è invece confermato piuttosto in forma Michael Schumacher, che però oggi ha girato sempre sopra all'1'21", mostrando anche qualche miglioramento quando ha iniziato a lavorare sui long run. Pochi invece i giri messi insieme dalla McLaren, con Lewis Hamilton che ha artigliato il quarto tempo a fine giornata al termine di uno stint abbastanza breve. La squadra di Woking ha pagato l'attuale carenza di ricambi per la MP4-26. Tra Hamilton e Vettel si è inserito Kamui Kobayashi con la Sauber. Il giapponese ha causato due bandiere rosse, rimanendo fermo lungo il tracciato, ma ha mostrato dei progressi nel passo nei long run. Evidentemente a mangiare le gomme nei giorni scorsi non era tanto la C30, quanto lo stile di guida aggressivo di Sergio Perez. Tutti stint brevi per Sebastien Buemi, settimo a fine giornata, davanti alla Team Lotus T128 di Heikki Kovalainen, che finalmente ha avuto importanti segnali a livello di affidabilità dopo i numerosi problemi incontrati nelle prime due giornate. Problemi che invece continuano a colpire la Williams. Questa volta a rallentare il lavoro di Rubens Barrichello è stato un malfunzionamento al KERS, che ha impedito al brasiliano di fare meglio del nono tempo di giornata. Chiudono la classifica la Force India di Paul di Resta e la Virgin di Jerome d'Ambrosio. Il primo ha lavorato alla ricerca di soluzioni contro il decadimento degli pneumatici, finendo anche per causare una bandiera rossa con un'uscita di pista alla curva 9. Il secondo invece si è dedicato alle simulazioni di gara ed è per questo che i suoi tempi sono molto alti. FORMULA 1, Jerez de la Frontera, 12/02/2011 Terza giornata di test collettivi 1. Nick Heidfeld - Lotus Renault - 1'20"361 - 86 giri 2. Fernando Alonso - Ferrari - 1'20"493 - 131 3. Michael Schumacher - Mercedes Gp - 1'21"054 - 114 4. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'21"099 - 36 5. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'21"242 - 84 6. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'21"574 - 98 7. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'21"681 - 92 8. Heikki Kovalainen - Team Lotus-Renault - 1'21"711 - 61 9. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'22"227 - 99 10. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'22"945 - 64 11. Jerome d'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'25"471 - 72 * I tempi sono ufficiosi

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Piloti Nick Heidfeld
Articolo di tipo Ultime notizie