Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
111 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
139 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
146 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
160 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
196 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
203 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
216 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
230 giorni

Bel gesto: il Circuito di Catalunya rimborsa degli italiani!

condividi
commenti
Bel gesto: il Circuito di Catalunya rimborsa degli italiani!
Di:
27 feb 2020, 09:51

Un gruppo di connazionali aveva acquistato i biglietti per assistere alla seconda sessione di prove di F1 a Barcellona, ma i timori legati al Coronavirus li hanno consigliati a rinunciare alla solita trasferta. I ragazzi hanno avuto la piacevole sorpresa di vedere rimborsati i soldi. Un segno raro di grande solidarietà.

Diversi appassionati italiani, che assistono da anni alla seconda sessione di test F.1 che si disputa a Montmelò, hanno deciso in extremis di rinunciare alla trasferta spagnola a causa degli allarmi legati al Coronavirus.

Una decisione non indolore, considerando anche i costi sostenuti che in questi casi difficilmente sono recuperabili, un ulteriore aspetto che non aiuta a mitigare l’amarezza per il viaggio sfumato. Ci sono però delle eccezioni in positivo, ed il circuito di Catalunya merita di essere menzionato.

Un gruppo di appassionati, frequentatori abituali dei test, aveva acquistato con il consueto anticipo sia i biglietti di ingresso che quelli necessari per l’accesso paddock.
“C’era l’opzione per procedere all’acquisto con un’assicurazione che ci avrebbe tutelati in caso di cancellazione – ha spiegato uno dei veterani del gruppo Claudio Ronchi – ma non abbiamo ipotizzato motivi che ci avrebbero potuto impedire di essere presenti in pista, quindi non abbiamo ritenuto necessario attivare anche questa opzione”.

Poi è arrivato il Coronavirus, che ha stravolto i piani. Soldi persi? No, i responsabili del circuito di Catalunya, dopo aver letto il motivo che ha costretto allo stop forzato il gruppo di tifosi, hanno deciso di rimborsare ugualmente tutta la spesa sostenuta, e dopo appena due giorni i diretti interessati hanno ricevuto il bonifico con il risarcimento.

“Un gesto che ci ha molto colpiti – hanno confermato i nostri connazionali – saremo puntualmente presenti tra dodici mesi!”.

Articolo successivo
Red Bull: dubbi di raffreddamento sulla RB16?

Articolo precedente

Red Bull: dubbi di raffreddamento sulla RB16?

Articolo successivo

Perez: "RP20? La migliore che abbia mai avuto ad inizio anno"

Perez: "RP20? La migliore che abbia mai avuto ad inizio anno"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento Test II di Febbraio a Barcellona
Sotto-evento Giovedì
Autore Roberto Chinchero