Test F1 Barcellona, Giorno 4: Ferrari chiude al top con Vettel, ma Hamilton arriva a 3 millesimi!

condividi
commenti
Test F1 Barcellona, Giorno 4: Ferrari chiude al top con Vettel, ma Hamilton arriva a 3 millesimi!
Di:
01 mar 2019, 17:38

La Rossa interrompe la simulazione gara per un problema elettrico. Né Vettel, né Hamilton hanno spremuto al massimo le rispettive monoposto sul giro secco, nascondendo potenziale. Altri guai al cambio per la Red Bull.

Se nella prima settimana di test la Ferrari sembrava avere un buon margine a livello prestazionale sulla Mercedes così come affermato da Toto Wolff, oggi è arrivata la certezza che la SF90 e la W10 arriveranno a Melbourne da grandi favorite per la vittoria della prima gara del Mondiale 2019 di Formula 1.

Sebastian Vettel ha centrato oggi il miglior tempo di giornata, sfruttando - non al meglio - un set di gomme C5, le più morbide della gamma Pirelli, nel corso di una simulazione di Qualifica. 1'16"221 è stato il riferimento del tedesco, che ha fatto vedere il potenziale della Rossa solo parzialmente.

Certo non c'era alcuna voglia di mostrare le carte in tavola, quelle saranno scoperte a Melbourne. Intanto a Maranello dovranno fare i conti con un inconveniente arrivato proprio sul più bello. Appena uscito dai box per effettuare il terzo stint della simulazione gara - sino a quel momento impeccabile anche nei tempi - Vettel ha dovuto parcheggiare la SF90 in uscita dalla Curva 2 e chiudere di fatto la giornata a causa di un problema elettrico che avrebbe richiesto troppo tempo per essere sistemato.

Insomma, una giornata agrodolce, resa certamente più incerta dalla simulazione di Qualifica fatta da Lewis Hamilton nel corso del pomeriggio. Il pilota britannico è salito sulla W10 dopo pranzo e, per la prima volta, ha provato le mescole C5. Risultato? un tempo di appena 3 millesimi di secondo più lento rispetto a quello di Vettel. Anche in questo caso Lewis non ha dato l'impressione di spremere W10 e gomme al massimo. Quello uscirà a Melbourne, quando Ferrari e Mercedes non dovranno più nascondersi nulla.

Leggi anche:

Terzo tempo di giornata per Valtteri Bottas, staccato però di 3 decimi dai due rivali per il titolo. Il pilota finlandese della Mercedes, va detto, ha fatto la sua simulazione di Qualifica nel medesimo momento di Vettel, mentre Hamilton ha potuto farla nel momento migliore dal punto di vista della temperatura dell'asfalto. Oggi Mercedes non ha impressionato dal punto di vista della continuità: Hamilton e Bottas hanno compiuto in totale 132 giri, ma non avevano certo il bisogno di accumulare chilometri. Quello lo hanno fatto nei giorni scorsi.

Renault ha l'ambizione di confermarsi al quarto posto nel Mondiale Costruttori, ma anche di mettersi dietro uno dei tre top team. Nella giornata odierna Nico Hulkenberg ha ottenuto un tempo di tutto rispetto con gomme C5, che lo ha proiettato al quarto posto nella classifica generale e, soprattutto, lo ha visto più lento di Bottas di "appena" 3 decimi. Dopo tanti giorni passati a lavorare con le gomme più dure, oggi Nico ha potuto finalmente provare le doti della R.S.19 sul giro secco e non sembra essere rimasto deluso.

Quinta posizione per la prima monoposto dotata del motore Honda. Ma non si tratta della Red Bull RB15, bensì della Toro Rosso STR14 dello stakanovista Daniil Kvyat. Il pilota russo ha colto un ottimo tempo con gomme C5, più lento della Renault di Hulkenberg di appena 5 centesimi, ma ha anche effettuato una simulazione gara senza subire alcun intoppo.

L'altra faccia della luna in casa Honda è la Red Bull. Max Verstappen è riuscito a percorrere appena 29 giri ed è stato costretto a saltare tutta la sessione pomeridiana di oggi a causa di un guasto al cambio che i meccanici del team di Milton Keynes non sono riusciti a risolvere in tempo per rimandare la RB15 in pista prima della fine dei test invernali. Domani il team tornerà in pista proprio al Montmelo per effettuare un filming day, sperando che la monoposto sia in grado di compiere senza problemi i 100 chilometri a sua disposizione. Non osiamo immaginare lo stato d'animo di Verstappen, che ha visto Gasly distruggere la monoposto ieri, mentre oggi è stato incapace di completare il programma previsto.

Un rientro nei ranghi della McLaren era più che prevedibile, e così è stato. Dopo aver firmato per 2 giorni di fila - i primi della settimana - il crono migliore, la MCL34 di Sainz non è andata oltre il sesto posto. Quando tutti hanno usato la stessa mescola, ovvero la C5, i veri valori della monoposto di Woking ha perso posizioni. La MCL34 sembra però una monoposto nata meglio di quelle che l'hanno preceduta.

Oggi il team Haas è riuscito a girare senza alcun problema. Prova ne sono i 73 giri di Romain Grosjean, settimo alla fine della giornata, e i 94 fatti dal compagno di squadra Kevin Magnussen. Il danese è anche stato in grado di completare una simulazione gara, prima che un guasto lo costringesse a parcheggiare la VF-19 all'uscita della Curva 4.

Ottavo posto per Daniel Ricciardo con la Renault, mentre in ottava posizione troviamo l'Alfa Romeo di Kimi Raikkonen. Dopo l'avvio promettente della scorsa settimana, la C38 sembra aver fatto qualche passo indietro. Sarà Melbourne a definire il reale valore della monoposto nata a Hinwil e che dovrà segnare il rientro in Formula 1 del celebre marchio italiano.

I fanalini di coda della classifica di oggi sono stati Sergio Perez con la Racing Point RP19 e Robert Kubica, con la Williams. Entrambi hanno cercato di accumulare giri per arrivare pronti al primo GP della stagione, ma è chiaro - specialmente per quanto riguarda la Williams - che non potrà essere così.

Pos Pilota Vettura Team Tempo Gap Giri
1 Sebastian Vettel Ferrari 1m16.221s   110
2 Lewis Hamilton Mercedes 1m16.224s +0.003 61
3 Valtteri Bottas Mercedes 1m16.561s +0.340 71
4 Nico Hulkenberg Renault 1m16.843s +0.622 51
5 Daniil Kvyat Toro Rosso 1m16.898s +0.677 131
6 Carlos Sainz McLaren 1m16.913s +0.692 134
7 Romain Grosjean Haas 1m17.076s +0.855 73
8 Daniel Ricciardo Renault 1m17.114s +0.893 52
9 Kimi Raikkonen Alfa Romeo 1m17.239s +1.018 132
10 Kevin Magnussen Haas 1m17.565s +1.344 94
11 Max Verstappen Red Bull 1m17.709s +1.488 29
12 Sergio Perez Racing Point 1m17.791s +1.570 104
13 Robert Kubica Williams 1m18.993s +2.772 90
Articolo successivo
Binotto: "Siamo veloci, la Mercedes è vicina, ma alla SF90 serve l'affidabilità"

Articolo precedente

Binotto: "Siamo veloci, la Mercedes è vicina, ma alla SF90 serve l'affidabilità"

Articolo successivo

Pirelli: Isola spegne la polemica di alcuni team che vorrebbero più treni di gomme nei test

Pirelli: Isola spegne la polemica di alcuni team che vorrebbero più treni di gomme nei test
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento Test di febbraio II a Barcellona
Sotto-evento Venerdì
Autore Giacomo Rauli
Be first to get
breaking news