Szafnauer: "Vettel grande uomo e pilota che lavora come pochi"

Il team principal della Aston Martin ha sottolineato quanto il tedesco sia stato bravo ad integrarsi nel nuovo team, con qualità morali ed etica lavorativa che lo hanno stupito.

Szafnauer: "Vettel grande uomo e pilota che lavora come pochi"

Otmar Szafnauer ha sottolineato la bravura di Sebastian Vettel nell'integrarsi alla perfezione con il team durante la sua prima stagione in Aston Martin.

Nel 2021 il quattro volte Campione della F1 ha cambiato casacca dopo i 5 anni trascorsi in Ferrari, diventando nuovo compagno di squadra di Lance Stroll.

L'Aston Martin si è piazzata al settimo posto nel campionato costruttori e Vettel ha chiuso secondo in Azerbaijan come miglior risultato della stagione, sfiorando la vittoria in Ungheria prima di essere squalificato a causa di un'infrazione tecnica.

Dopo la conferma del tedesco anche per la stagione 2022, Szafnauer ha tenuto a fargli i complimenti per il lavoro svolto.

"È stato brillante, è un uomo tutto d'un pezzo, lavora duro, ha una grande etica del lavoro e non lascia nulla al caso", dice il team principal.

"Agli ingegneri piace lavorare con lui, i meccanici lo amano come persona. È semplicemente un ragazzo genuino. E questo è fondamentale nella vita".

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Vettel si è guadagnato anche tanti complimenti per il suo impegno fuori dalle piste, sensibilizzando l'opinione pubblica su importanti questioni ambientali e mettendo in evidenza quelle sociali come la difesa dei diritti LGBT+ in Ungheria.

Nonostante conosca Vettel da oltre un decennio, Szafnauer ha trovato interessante scoprire anche altri tratti di cui aveva sentito parlare.

"Tutti quelli che hanno lavorato a stretto contatto con lui ne hanno parlato allo stesso modo in cui lo sto facendo io ora. Anche socialmente ho potuto vedere cosa stava facendo. Mi ha sorpreso, ma sono stato felice di vedere conferme anche dalle sue azioni".

Il capo del muretto ha poi parlato delle tempistiche che sono servite a Seb per prendere la mano alla sua vettura.

"La sua più grande qualità come pilota da corsa è semplicemente lavorare incessantemente per diventare sempre più veloce".

"Lo fa anche in gara. Quando parte, guarda sempre gli altri piloti e le traiettorie per capire se può imparare qualcosa, se è in grado di andare più veloce o risparmiare le gomme; insomma, qualsiasi cosa si debba fare per crescere. Questa per me è la sua più grande risorsa".

Szafnauer ha infine indicato l'Ungheria come la gara migliore dell'anno per il suo ragazzo, nella quale ha messo Esteban Ocon sotto pressione per tutto il GP.

"Anche se il risultato non ha contato, e non per colpa sua, penso che abbia guidato brillantemente a Budapest, provando a superare Ocon".

"Voleva fortemente la vittoria, ma è molto difficile sorpassare a Budapest, a meno che non si abbia un enorme vantaggio sul passo dell'auto, cosa che noi non abbiamo avuto".

"Se fosse stata una situazione un po' diversa, tipo facendo un pit-stop un po' più rapido, saremmo usciti dai box prima di Ocon e allora credo che l'avrebbe lasciato lì".

condividi
commenti
F1 | Red Bull, le tappe di un Mondiale arrivato dando... tutto!
Articolo precedente

F1 | Red Bull, le tappe di un Mondiale arrivato dando... tutto!

Articolo successivo

Video F1 | Ghini: "Perché l'Europa conta meno nella FIA?"

Video F1 | Ghini: "Perché l'Europa conta meno nella FIA?"
Carica i commenti