Sulayem: "L'assenza di Lewis? Se colpevole nessun perdono"

Il neo presidente della FIA ha parlato dell'assenza di Hamilton al Gala di premiazione ed ha affermato come l'atteggiamento del 7 volte iridato sarà valutato dalla Federazione per una eventuale sanzione.

Sulayem: "L'assenza di Lewis? Se colpevole nessun perdono"

Gli strascichi per il controverso finale di stagione di Abu Dhabi sono proseguiti anche questa settimana. Ieri la Mercedes ha annunciato ufficialmente l’intenzione di non presentare ricorso in merito alla gestione della safety car da parte di Michael Masi negli ultimi giri del GP di Yas Marina, ma contestualmente Toto Wolff e Lewis Hamilton hanno comunicato la loro assenza al Gala FIA di fine anno tenutosi sempre nella serata di ieri a Parigi.

L’assenza del sette volte iridato, che avrebbe dovuto presenziare per ricevere il trofeo assegnato al secondo classificato, potrebbe comportare una violazione al regolamento sportivo della F1.

L’articolo 6.6 stabilisce come "I piloti che concludono al primo, secondo e terzo nel campionato devono essere presenti alla cerimonia annuale di premiazione della FIA".

Una delle prime responsabilità del neo presidente FIA Sulayem sarà quella di valutare se l’assenza di Hamilton alla cerimonia rappresenti una violazione del regolamento.

Dello stesso autore, leggi anche:

Parlando di questa situazione prima della conferenza stampa ufficiale da presidente ha dichiarato: “Le regole sono regole. Se c’è stata una violazione dovrà essere esaminata”.

“Ovviamente dobbiamo fare in modo che le nostre regole siano rispettate, ma al contempo questo non ci impedisce di far sentire un campione a suo agio in questo sport”.

“È facile essere gentili con le persone, non costa nulla ed è anche motivante, ma se c’è stata una violazione non si può perdonare”.

Il neo presidente FIA ha poi proseguito: “Il perdono può esserci sempre, ma le regole sono regole e noi dobbiamo attenerci a quelle”.

Mohammed Bin Sulayem

Mohammed Bin Sulayem

Photo by: Sutton Images

“Come dico sempre, le regole sono create dagli esseri umani e possono essere cambiate e migliorate dagli esseri umani. Sono consapevole che Lewis sia triste ed affranto per quanto accaduto, ma noi dobbiamo valutare se è stata commessa qualche violazione”.

“Al momento non mi posso sbilanciare. Sono stato eletto presidente da poche ore ed ho iniziato a dare delle risposte senza guardare ai fatti”.

Qualora la FIA dovesse giudicare Hamilton colpevole per l’assenza alla premiazione FIA potrebbe essere punito con una multa più che con una sanzione sportiva.

condividi
commenti
Verstappen: "Hamilton non ha un motivo per lasciare la F1"
Articolo precedente

Verstappen: "Hamilton non ha un motivo per lasciare la F1"

Articolo successivo

Video | Ghini: "Il Direttore di Gara non sarà Masi, ma un robot"

Video | Ghini: "Il Direttore di Gara non sarà Masi, ma un robot"
Carica i commenti