Formula 1
09 mag
Prossimo evento tra
64 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
96 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
103 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
113 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
120 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
134 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
148 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
176 giorni
02 set
Prossimo evento tra
183 giorni
09 set
Prossimo evento tra
190 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
204 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
211 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
218 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
232 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
239 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
275 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
284 giorni

Strategie F1: è... giallo il vantaggio di Mercedes e Leclerc

La gara del GP del Portogallo si disputerà su una solo sosta se non vci sarà una safety car. I piloti che scatteranno con le medie, se partiranno bene, avranno la possibilità di allungare lo stint fino al giro 32, mentre chi si schererà con le soft non potrà andare oltre i 18 giri prima di passare alle hard. I 14 giri di differenza sulla vita delle coperture potrebbe avere un'infleunza sul risultato finale.

Strategie F1: è... giallo il vantaggio di Mercedes e Leclerc

C’è molta incertezza in merito a quale sarà la strategia migliore per coprire i 66 giri del Gran Premio del Portogallo. I riscontri emersi nella giornata di ieri anziché chiarire le idee le hanno confuse ulteriormente, a causa dell’evoluzione atipica della pista che in qualifica ha preso alla sprovvista team e piloti.

Basandosi sui dati emersi chi scatterà al via con gomme medie godrà di un vantaggio considerevole. I pneumatici ‘gialli’ hanno confermato un grip sorprendente in qualifica, al punto da diventare la gomma della pole position per Lewis Hamilton, e nella top-ten solo il tandem Mercedes e Charles Leclerc monteranno questa mescola.

Secondo i dati forniti dalla Pirelli le ‘medie’ dovrebbero garantire uno stint di 32 giri, contro i 18 previsti con le soft. Una differenza notevole in termini di usura, i cui effetti saranno visibili nella seconda parte di gara, stint che tutti i piloti dovrebbero affrontare con gomme ‘hard’.

Set da gara Pirelli

Set da gara Pirelli

Photo by: Pirelli

I 14 giri di differenza (tra chi le monterà le ‘hard’ al giro 18 e chi al 32) potrebbero influenzare la fase finale della corsa, ed è questo uno degli aspetti che preoccupa maggiormente chi scatterà con le soft. È prevista però una notevole evoluzione della pista, che dovrebbe andare incontro a chi dovrà percorrere 48 giri con un set di hard.

La disponibilità di gomme vede alcune differenze tra i piloti nella top-ten. Tutti dispongono di un set di hard nuove (Albon e Gasly hanno percorso solo un out-lap con un set) mentre sul fronte ‘medie’ solo Verstappen tra i top-driver dispone di un set nuovo, avendo rinunciato ad utilizzarlo in Q2, mentre Leclerc, e il tandem Mercedes, dispongono di un treno nuovo di soft.

Se la gara dovesse portare ad un doppio pit-stop (scenario ipotizzabile solo con congelamenti della corsa in regime di safety-car), tutti dovranno ricorrere ad un set usato in qualifica, ma non sembra essere un aspetto che preoccupa più di tanto team e piloti.

condividi
commenti
F1, Portimao: l'uscita dalla pit lane crea malumori

Articolo precedente

F1, Portimao: l'uscita dalla pit lane crea malumori

Articolo successivo

Williams: Russell cresce col nuovo barge board

Williams: Russell cresce col nuovo barge board
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Portogallo
Sotto-evento Gara
Location Algarve International Circuit
Autore Roberto Chinchero