Sticchi Damiani: "Ringrazio la Ferrari per aver sostenuto il passaggio di Giovinazzi in Sauber"

condividi
commenti
Sticchi Damiani:
Redazione
Di: Redazione
25 set 2018, 15:31

Il presidente dell'ACI plaude al ritorno nel 2019 di un pilota italiano nel mondo dei Gran Premi. Per Sticchi Damiani grazie all'ACI si è aperto un percorso che parte dai kart, passa per la Formula 4 e la Formula 3 e sfocia in Formula1.

Angelo Sticchi Damiani, presidente ACI
Antonio Giovinazzi, Sauber C37
Antonio Giovinazzi, Sauber

Angelo Sticchi Damiani, presidente ACI, finalmente può gioire per il ritorno di un pilota italiano in Formula 1:
“Torna finalmente in forma stabile un pilota italiano in Formula1 e dobbiamo ringraziare la Ferrari per aver creduto e sostenuto il passaggio di Antonio Giovinazzi in Sauber. La Federazione sportiva ACI ha fatto tutto quello che era nelle proprie possibilità per arrivare a questa fantastica opportunità per i colori italiani”.

Leggi anche:

Sticchi Damiani  sottolinea come “...il continuo impegno dell’ACI sia da sempre orientato alle giovani promesse dell’automobilismo sportivo, offrendo loro un percorso che parte dai kart, passa per la Formula 4 e la Formula 3 e sfocia in Formula1. Con orgoglio riscontriamo che questa strada è stata aperta per la prima volta al mondo proprio dall’Automobile Club d’Italia”.

Il pilota pugliese l'anno scorso ha potuto contare anche su un piccolo contributo per correre due GP con la Sauber.

Prossimo articolo Formula 1
Giovinazzi: "Realizzo il sogno che avevo sin da bambino. Puoi fare tutto quando dai il massimo"

Articolo precedente

Giovinazzi: "Realizzo il sogno che avevo sin da bambino. Puoi fare tutto quando dai il massimo"

Articolo successivo

Fotogallery: Giovinazzi, 2 GP, test e tante FP1 prima della chiamata dell'Alfa Romeo Sauber

Fotogallery: Giovinazzi, 2 GP, test e tante FP1 prima della chiamata dell'Alfa Romeo Sauber
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Antonio Giovinazzi
Team Sauber
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie