Steiner: "Mick Schumacher ha una grande etica del lavoro"

Il team principal altoatesino ha elogiato il comportamento di Mick Schumacher in occasione delle FP1 di Abu Dhabi sottolineando la professionalità del giovane tedesco nel rapportarsi con gli ingegneri.

Steiner: "Mick Schumacher ha una grande etica del lavoro"

Dopo aver conquistato il titolo di Formula 2 in occasione dell’ultimo, tesissimo, appuntamento stagionale di Sakhir, Mick Schumacher ha avuto modo di prendere confidenza con il suo prossimo team di F1, la Haas, in occasione delle FP1 di Abu Dhabi.

L’attesa per vedere nuovamente quel cognome nella massima categoria era ovviamente elevata, ma Mick non si è lasciato condizionare dalla pressione ed ha svolto il  programma di lavoro richiesto dalla sua nuova squadra senza commettere alcuna sbavatura chiudendo con il diciottesimo crono in 1’41’’235.

Più che le prestazioni, a colpire Gunther Steiner è stato l’approccio alla nuova metodologia di lavoro di Mick Schumacher.

“Ha svolto un lavoro fantastico. Ovviamente non l’ho considerata come una sessione di test dato che in queste occasioni non è possibile vedere tutte il potenziale di un pilota”.

“Quello che emerso, però, è stata la sua personalità ed il modo in cui si è preparato al lavoro. Per un giovane pilota c’è molto da imparare quando si trova ad affrontare per la prima volta un circuito di Formula 1, soprattutto se il suo cognome è Schumacher”.

L’altoatesino si è detto soddisfatto di come il tedesco si sia rapportato con gli ingegneri della squadra ed è stato proprio questo aspetto ad aver colpito Steiner più che i tempi emersi dalla pista.

“Hai gli occhi di tutti puntati addosso ed hai appena 21 anni. Devi avere una grande fiducia in quello che fai e lui ha svolto un buon lavoro nel corso dell’intero weekend”.

“Ha lavorato molto bene con tutti gli ingegneri. Ho prestato attenzione più a questo aspetto che alle performance in pista. Devo dire che è stato molto chiaro nel comunicare con il team”.

Schumacher ha avuto modo di tornare al volante della Haas in occasione della sessione di test riservata ai giovani piloti nel martedì successivo al GP di Abu Dhabi, percorrendo un totale di 125 giri ed entrando così in maggiore sintonia con la vettura.

Nel corso delle FP1 del venerdì, invece, Mick ha iniziato a prendere confidenza con la monoposto e Steiner ha apprezzato la totale assenza di errori.

“Ovviamente non gli abbiamo fatto pressioni per ottenere delle performance di rilievo in pista, ma è stato bravo nel non commettere mai errori e nel riportare la macchina intatta ai box”.

“Si è comportato bene ed era consapevole dei punti del tracciato dove perdeva del tempo rispetto agli altri piloti”.

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
1/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
2/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas F1
Mick Schumacher, Haas F1
3/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas F1, e il team Haas F1 al muretto dei box
Mick Schumacher, Haas F1, e il team Haas F1 al muretto dei box
4/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas F1, sul muretto dei box
Mick Schumacher, Haas F1, sul muretto dei box
5/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
6/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
7/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
8/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
9/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
10/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
11/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
12/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
13/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
14/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20
Mick Schumacher, Haas VF-20
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas F1, con Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1
Mick Schumacher, Haas F1, con Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1
19/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas F1, nel cockpit
Mick Schumacher, Haas F1, nel cockpit
20/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas VF-20, entra nel suo cockpit
Mick Schumacher, Haas VF-20, entra nel suo cockpit
21/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Mick Schumacher, Haas F1, nel garage
Mick Schumacher, Haas F1, nel garage
22/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condividi
commenti
Hamilton: la firma del rinnovo entro la fine dell'anno
Articolo precedente

Hamilton: la firma del rinnovo entro la fine dell'anno

Articolo successivo

Andreas Seidl: l'uomo dietro la rinascita McLaren

Andreas Seidl: l'uomo dietro la rinascita McLaren
Carica i commenti