Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
26 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
67 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
98 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
106 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
116 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
123 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
137 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
151 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
179 giorni
02 set
Prossimo evento tra
186 giorni
09 set
Prossimo evento tra
193 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
207 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
214 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
221 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
235 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
242 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
278 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
287 giorni

Steiner: "I piccoli team servono alla F1, non buttiamo soldi"

Günther Steiner è convinto che lo sport debba prendere una direzione sensata in termini di spese, in modo che i proprietari continuino ad investire e non caschino in un abisso finanziario.

condividi
commenti
Steiner: "I piccoli team servono alla F1, non buttiamo soldi"

La crisi dovuta alla pandemia di COVID-19 ha chiaramente posto i team di F1 a riflettere sulla situazione, specialmente i più piccoli come la Haas di cui Steiner è team principal.

Le discussioni sul tetto di spese sono attualmente in corso con Liberty Media e FIA, in modo da ridurlo per il 2021 cercando di tenersi strette le piccole scuderie, consentondo loro di provare a limare il divario dai più grandi.

Al momento un accordo ancora non è stato raggiunto e Steiner ha ammonito tutti.

“Spero che questa situazione porti almeno a pareggiare i conti con tutti perché è quello che dovrebbe accadere - spiega Steiner a Motorsport.com - Ad un certo punto tutti si stancano di investire, quindi non è solo quello il problema. Bisogna provare ad avere un ritorno, non solo buttando via soldi. Se non avesso la certezza che questo fosse possibile, andre da Gene Haas a dire di smetterla, non gli mentirei".

Steiner alla fine si dice comunque fiducioso che si possa arrivare ad un limite di costi valido per tutti per il 2021.

“Il giorno che sarà chiaro che tutto ciò non è possibile, mi alzerò e diro che non mi muoverò per andare da nessuna parte. Perché dovrei farlo? Spero che tutti si trovino d'accordo su un certo tipo di business, è quello l'obiettivo. Non so quanto ci si metterà, ma siamo al punto giusto per pensarci e ripartire da capo seriamente. E anche le grandi squadre dovrebbero muoversi in questa direzione, non possono nemmeno loro prendere dei soldi e buttarli via ogni anno".

“Per la F1 ha molto più senso che in griglia ci siano squadre come la Haas, qualcuno ne potrebbe sicuramente trarre beneficio. Penso che dobbiamo essere chiari e trovare un compromesso, in modo che grandi e piccoli siano tutti assieme e competitivi".

“Nessuno corre sapendo che arriverà ultimo. Per questo dico che ora bisogna trovare un'altra strada, specialmente quando c'è gente che spende così tanto denaro, cosa che non si fa ovviamente se sai che poi sei l'ultimo. Alla fine credo che saremo tutti intelligenti abbastanza da trovare la soluzione, con 10 team uniti in questo senso sarà la F1 a vincere".

Steiner ha anche sottolineato l'importanza che ognuno possa lottare per qualcosa.

“Non sto dicendo che tutti debbono per forza vincere, ma almeno essere in grado di farlo un giorno. Non si possono accusare 3-4 secondi dai primi ogni volta, su questo bisogna essere chiari. I piccoli team non chiedono di vincere gare, ma poter fare la loro parte e avere un ruolo nel gruppo. Tutto qui.

“E questo va a vantaggio di tutta la F1, non solo loro. Si tratta di avere le stesse opportunità. La F1 in generale vincerebbe avendo 10 squadre solide che possono correre serenamente".

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1
1/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1
2/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 parla ai media

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 parla ai media
3/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
4/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
5/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1, con Trevor Noah, Today Shows

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1, con Trevor Noah, Today Shows
6/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
7/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team, Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Pietro Fittipaldi, tester e pilota di sviluppo, Haas F1 Team

Romain Grosjean, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team, Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Pietro Fittipaldi, tester e pilota di sviluppo, Haas F1 Team
8/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1
9/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
10/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
11/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team e Romain Grosjean, Haas F1 Team svelano la VF-20 con Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team e Romain Grosjean, Haas F1 Team svelano la VF-20 con Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
12/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team and Romain Grosjean, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team and Romain Grosjean, Haas F1 Team
13/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team and Romain Grosjean, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team and Romain Grosjean, Haas F1 Team
14/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Romain Grosjean, Haas F1 Team e Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Romain Grosjean, Haas F1 Team e Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
15/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Giovani in F1: ecco perché un record oggi non può essere battuto

Articolo precedente

Giovani in F1: ecco perché un record oggi non può essere battuto

Articolo successivo

Heidfeld: "Kubica sbagliava a pensare che BMW mi favorisse"

Heidfeld: "Kubica sbagliava a pensare che BMW mi favorisse"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Haas F1 Team
Autore Adam Cooper