Steiner: "Ci siamo concentrati troppo presto sull'auto del 2018"

Il team principal della scuderia americana, Gunther Steiner, ha affermato come il team abbia abbandonato in anticipo lo sviluppo della monoposto 2017 per concentrarsi sulla nuova vettura, ma è fiducioso che la stabilità regolamentare premierà la...

Giunti a metà stagione, il team Haas si trovava in settima posizione nella classifica riservata ai costruttori con soli quattro punti di ritardo dalla Toro Rosso.

Nel finale di Abu Dhabi, è stata la Renault a beffare entrambi i team, riuscendo a conquistare il sesto posto, mentre il team americano ha confermato lo stesso piazzamento del 2016, l'ottava piazza in classifica.

In casa Haas non si è mai fatto mistero di aver abbandonato in anticipo lo sviluppo della vettura del 2016 per concentrarsi sulla nuova monoposto e sul radicale cambiamento di regolamenti che la stagione 2017 ha imposto. Steiner, tuttavia, ha affermato come si sia sbagliato il momento in cui concentrarsi sulla nuova vettura.

"E' stata una stagione con meno alti e bassi paragonata al 2016 ma, soprattutto nella seconda parte dell'anno, abbiamo vissuto sulle montagne russe".

"Credo che ci saremmo aspettati di più dagli sviluppi, ma ancora una volta abbiamo deciso di dedicare con molto anticipo le nostre attenzioni sulla monoposto dell'anno seguente".

"Guardando al passato dobbiamo chiederci se questa sia stata la scelta migliore. Forse avremmo dovuto concentrare i nostri sforzi per portare ulteriori aggiornamenti sulle monoposto 2017, ma ormai non possiamo tornare indietro".

"Abbiamo preferito concentrare le nostre risorse sulla macchina del 2018 per evitare di patire un grande calo di performance nella stagione che sta per iniziare".

"Sono abbastanza fiducioso che la vettura del prossimo anno sarà migliore di quella del 2017, altrimenti non avremmo optato per una scelta simile".

Steiner si è poi detto soddisfatto della stabilità regolamentare per questa stagione ed è certo che il team trarrà beneficio da questo aspetto.

"Non dico che sarà una sfida più semplice, ma di sicuro la renderà differente. Devi concentrarti sullo sviluppo piuttosto che sul reinventare qualcosa. Sarà un nuovo capitolo, e sono certo che sarà positivo".

"Ci siamo comportati bene nei primi due anni in cui abbiamo dovuto realizzare due auto come nuovo team presente in F.1. Non abbiamo mai compiuto un fallimento totale. Adesso dobbiamo capire quanto saremo bravi nello sviluppare la vettura in una situazione di stabilità regolamentare. Sono fiducioso".

Steiner ha poi ammesso come al team serva una maggiore consistenza in termini di performance per poter scalare la classifica riservata ai costruttori. 

"La nostra prima parte di stagione è stata buona perché siamo riusciti ad andare a punti in numerosi appuntamenti".

"Siamo riusciti a fare più punti dello scorso anno e questo significa che abbiamo compiuto dei progressi rispetto al 2016. Purtroppo non siamo stati capaci di essere sempre presenti in zona punti e dobbiamo migliorare questo aspetto per poter migliorare in classifica".

"Tre dei quattro appuntamenti nei quali non abbiamo raccolto punti ci sono costati cari".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Team Haas F1 Team
Articolo di tipo Intervista