Spa: c'è un piano da 80 milioni di euro per la ristrutturazione

Il tracciato di Spa-Francorchamps ha svelato un piano da 80 milioni di euro per rinnovarsi in vista del ritorno nel 2022 delle corse motociclistiche.

In questo programma, il tracciato belga avrà nuove tribune e un ritorno alle vie di fuga in ghiaia.

Nel 2019 era stato annunciato che fra due anni si correrà la 24h di Spa del FIM EWC, preludio a quello che potrebbe essere un accordo con la MotoGP.

Per ottenere la licenza FIM di Grado C, sono state riviste le vie di fuga con ghiaia piazzata a La Source, Raidillon, Blanchimont, Les Combes e Stavelot, con diverse varianti (inclusa l'uscita del Raidillon dove perse la vita Anthoine Hubert) allargate.

La ristrutturazione sarà decennale e parte degli 80 milioni verranno impiegati anche per sistemare le vecchie parti del circuito storico riservate agli spettatori, con nuove tribune, cabine VIP e spalti sul Raidillon da 13.000 posti (il doppio dell'attuale capienza).

"Con questi investimenti nei prossimi 10 anni stiamo dimostrando che i sogni possono diventare realtà - ha detto Nathalie Maillet, AD di Spa-Francorchamps - Con l'arrivo di questo prestigioso evento endurance stiamo raggiungendo il primo obiettivo del nostro 'Progetto Moto'."

"Questo annuncio è ancora più importante in un difficile periodo di eventi a porte chiuse durante la pandemia COVID-19. Le corse sono nel DNA di Spa-Francorchamps, ma non è lo stesso senza i tifosi. Questo progetto prevede anche miglioramenti per gli spettatori".

Spa-Francorchamps renovation project

Spa-Francorchamps renovation project
1/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project

Spa-Francorchamps renovation project
2/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project

Spa-Francorchamps renovation project
3/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project

Spa-Francorchamps renovation project
4/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project

Spa-Francorchamps renovation project
5/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project

Spa-Francorchamps renovation project
6/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project

Spa-Francorchamps renovation project
7/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project

Spa-Francorchamps renovation project
8/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project

Spa-Francorchamps renovation project
9/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Degli 80 milioni, 21 arrivano dai fondi dei proprietari del circuito, 29,5 tramite un prestito bancario e altrettanti da Sogepa, la società di investimenti del governo vallone che finanzia anche parte del GP di F1.

Le vie di fuga in ghiaia, invece, saranno utili anche ad altre categorie, come ad esempio la 24h di Spa, che da tempo si ritrova in polemica con i track limits e via dicendo.

La lunghezza della pista resterà di 7,004km come è attualmente.

condividi
commenti
Pirelli Cup, Mugello: sugli scudi Manfredi e Mantovani

Articolo precedente

Pirelli Cup, Mugello: sugli scudi Manfredi e Mantovani

Articolo successivo

Tragedia in SuperBike Brasil: muore il pilota Matheus Barbosa

Tragedia in SuperBike Brasil: muore il pilota Matheus Barbosa
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie ALTRE MOTO , Formula 1 , MotoGP , WEC
Autore Filip Cleeren