Singapore, Libere 3: Vettel scaccia la paura e batte il record della pista

condividi
commenti
Singapore, Libere 3: Vettel scaccia la paura e batte il record della pista
Di: Franco Nugnes
15 set 2018, 11:08

Il tedesco cancella il ricordo del botto di ieri contro il muro con una prestazione perfetta nella simulazione di qualifica con la Ferrari. Raikkonen è secondo davanti alle due Mercedes di Hamilton e Bottas. Deludono le Red Bull staccate di oltre un secondo.

Sebastian Vettel ha scacciato via i fantasmi: il campione tedesco ha cancellato il ricordo del botto di ieri contro il muretto durante la seconda sessione di prove libere, polverizzando il record della pista di Marina Bay nella terza e ultima sessione di prove libere del GP di Singapore in 1'38"054, quasi un secondo e mezzo meglio rispetto alla pole dello scorso anno firmata proprio da Seb. Non solo, ma Vettel nel primo giro lanciato con le Hypersoft a inizio turno è andato a sfiorare la barriera che ha... "baciato" ieri. Segno della consapevolezza dei suoi mezzi, aldilà degli errori...

La Ferrari mette due SF71H davanti a tutti, con Kimi Raikkonen staccato dal "capitano" di oltre tre decimi con il tempo di 1'38"416. Insomma nella squadra di Maranello hanno rimesso a posto ogni cosa, ritrovando la tranquillità che l'incidente di ieri aveva messo a dura prova.

Sul tracciato di Marina Bay che esalta le doti di carico aerodinamico e trazione, la Ferrari ha rivelato qual è il suo vero potenziale, lasciando gli avversari molto staccati, lasciando intendere che la squadra del Cavallino vuole prenotare l'intera prima fila dello schieramento.

Lewis Hamilton, infatti, paga mezzo secondo con la Mercedes che accusa un distacco evidente soprattutto nel primo settore. L'inglese che ha lavorato a lungo con le gomme Soft (la squadra di Brackley deve aver sbagliato la dotazione scegliendo pochi treni di Hypersoft) ha ottenuto il suo 1'38"558 in occasione del suo secondo tentativo, dimostrando che il leader del mondiale non è riuscito a sfruttare tutto il potenziale della W09.

Dietro a Lewis c'è Valtteri Bottas staccato di appena 45 millesimi dal compagno di squadra, dando la sensazione che il britannico ha ancora qualcosa da tirare fuori dalla freccia d'argento.

Hanno deluso le Red Bull com Daniel Ricciardo, quinto, staccato di oltre un secondo da Vettel. L'australiano ha fatto meglio di Max Verstappen che ha trascorso la sessione a lamentarsi del motore e del brake-by-wire. Sta di fatto che le RB14 non sembrano in grado di inserirsi nella battaglia per il vertice a causa della carenza di cavalli del motore Renault. La differenza ora si sente anche su una pista che dovrebbe appiattire i valori delle power unit.

Romain Grosjean porta la Haas al settimo posto con 1'39"747 dimostrando che la VF-18 è diventata una monoposto che si adatta a tutti i tracciati. Il transalpino si è messo alle spalle le due Force India di Esteban Ocon e Sergio Perez: le due VJM11 lasciano due secondi dalla Ferrari di Vettel.

Nella top ten stupisce la McLaren di Fernando Alonso: lo spagnolo ha inventato un giro alla sua maniera lasciando Stoffe Vandoorne in 15esima posizione con l'altra MCL33. Ci si aspettava di più dalla Renault 11esima con Nico Hulknberg, mentre Carlos Sainz, 13esimo, ha cercato di comprendere il nuovo pacchetto aerodinamico che gli è stato montato prima di scendere in pista.

Pierre Gasly è 14esimo con la Toro Rosso-Honda, mentre ci si aspettava di più da Charles Leclerc con la Sauber: il monegasco è 16esimo dopo il crash di ieri, ma ha rifilato un secondo a Marcus Ericsson. Lo svedese è stato chiuso a panino dalle due Williams, con Lance Stroll a chiudere il gruppo con un distacco di 4"1 dalla vetta...

Cla # Pilota Chassis Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 5 Germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 19 1'38.054     185.958
2 7 Finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 16 1'38.416 0.362 0.362 185.274
3 44 United Kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 14 1'38.558 0.504 0.142 185.007
4 77 Finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 17 1'38.603 0.549 0.045 184.923
5 3 Australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 14 1'39.186 1.132 0.583 183.836
6 33 Netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 10 1'39.265 1.211 0.079 183.690
7 8 France Romain Grosjean  Haas Ferrari 14 1'39.747 1.693 0.482 182.802
8 31 France Esteban Ocon  Force India Mercedes 14 1'40.073 2.019 0.326 182.206
9 11 Mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 14 1'40.231 2.177 0.158 181.919
10 14 Spain Fernando Alonso  McLaren Renault 10 1'40.254 2.200 0.023 181.878
11 27 Germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 17 1'40.450 2.396 0.196 181.523
12 20 Denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 13 1'40.559 2.505 0.109 181.326
13 55 Spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 14 1'40.591 2.537 0.032 181.268
14 10 France Pierre Gasly  Toro Rosso Honda 16 1'40.686 2.632 0.095 181.097
15 2 Belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Renault 15 1'40.798 2.744 0.112 180.896
16 16 Monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 20 1'40.915 2.861 0.117 180.686
17 28 New Zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Honda 18 1'41.562 3.508 0.647 179.535
18 35 Russian Federation Sergey Sirotkin  Williams Mercedes 19 1'41.884 3.830 0.322 178.968
19 9 Sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 18 1'41.953 3.899 0.069 178.847
20 18 Canada Lance Stroll  Williams Mercedes 18 1'42.220 4.166 0.267 178.379
Prossimo articolo Formula 1
Ecco le risposte alle domande chiave sulle monoposto di F1 2021

Articolo precedente

Ecco le risposte alle domande chiave sulle monoposto di F1 2021

Articolo successivo

Hamilton re nella notte di Singapore: la Ferrari resta al... buio con Vettel terzo

Hamilton re nella notte di Singapore: la Ferrari resta al... buio con Vettel terzo
Carica i commenti