Si avvicina il Gp e in Bahrein ripartono i disordini

Si avvicina il Gp e in Bahrein ripartono i disordini

Ieri ha perso la vita un ragazzo di 16 anni, ma ci sono stati anche tanti feriti negli scontri con la polizia

Si avvicina il Gp di Formula 1, fissato per il 21 aprile, come quarta prova il calendario, ed ecco che in Bahrein tornano a scoppiare i disordini. Il bilancio degli sconti con la polizia avvenuti nel secondo anniversario della rivoluzione del 14 febbraio è pesante: si parla di un morto e di numerosi feriti. A perdere la vita è stato un ragazzo di 16 anni, Hussain Al Jazeri, ferito con un fucile a pallini durante la protesta del villaggio di Al Daih, ad ovest della capitale Manama. Tanti anche gli arresti, tra i quali ci sono stati anche quelli di alcuni fotografi di agenzie di stampa internazionale. Il conto totale delle vittime sale quindi a 76 negli ultimi due anni e la sensazione è che anche quest'anno la Formula 1 dovrà convivere con un clima al limite del surreale proprio come nel 2012, quando la corsa si disputò ugualmente dopo che era stata invece cancellata nel 2011.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie