Shovlin: "Lottare con la Red Bull miglior scenario in Messico"

Andrew Shovlin ammette che al GP del Messico il miglior scenario possibile per Mercedes sarà quello che potrebbe vederla contendere la vittoria a Verstappen. Realtà dei fatti o pretattica?

Shovlin: "Lottare con la Red Bull miglior scenario in Messico"

La stagione di Formula 1 2021 si è rivelata come una delle meno adatte a poter fare pronostici legati a quale pilota e quale vettura abbiano più più possibilità di vincere un determinato evento.

Nel weekend appena trascorso abbiamo avuto l'ennesima prova, con Max Verstappen e la Red Bull Racing che sono riusciti a imporsi al Gran Premio degli Stati Uniti che, sulla carta, avrebbe dovuto essere terreno di caccia per Lewis Hamilton e Mercedes.

Grazie al successo ottenuto in terra texana, Max Verstappen ha aumentato il suo vantaggio nei confronti del 7 volte iridato nel Mondiale Piloti e ora, sempre sulla carta, potrebbe avere l'occasione di allungare ulteriormente in Messico e Brasile, due piste su cui le RB16B dovrebbero trovarsi meglio rispetto alle Mercedes W12.

La situazione appena descritta potrebbe avere alte possibilità di verifica. Andrew Shovlin, trackside engineering director di Mercedes, ha dichiarato che il miglior scenario possibile per il team di Brackley al Gran Premio del Messico sarà lottare con la Red Bull proprio come ha fatto ad Austin. Insomma, Mercedes teme il prossimo appuntamento americano del calendario 2021.

"Onestamente se riusciremo a contendere la vittoria alla Red Bull come abbiamo fatto ad Austin, sarà probabilmente il miglior scenario per noi al Gran Premio del Messico".

 

"Ci sono un sacco di cose da fare, perché si tratta di una pista molto differente rispetto ad Austin dal punto di vista ambientale per le power unit. Ma alla fine non ci sono state tante piste in cui siamo stati lontani da lodo".

"Abbiamo sofferto a Monte-Carlo, stavamo faticando a Baku e abbiamo faticato un po' anche nella seconda uscita al Red Bull Ring, in Austria, ma ci sono state certamente più piste in cui abbiamo lottato e un cui potremo lottare con loro".

Mercedes, però, pensa che attualmente l'intero team fatichi a estrapolare l'intero potenziale delle W12. Pensa che la monoposto 2021 possa fare ancora di più di quanto fatto sino a ora. Ecco perché a Brackley continueranno a lavorare. L'obiettivo è chiaro: i titoli sono ancora possibili - soprattutto quello Costruttori - e non c'è alcuna intenzione di mollare giunti a questo punto della stagione.

"Come ho detto, a Città del Messico abbiamo faticato in passato e sappiamo che dobbiamo lavorare duro in vista del prossimo gran premio. Ed è quello che faremo. Non stiamo lavorando ad alcuna tabella per capire dove siamo più veloci o più lenti della Red Bull".

Leggi anche:

"Sappiamo il lavoro che dovremo fare al venerdì per arrivare preparati alla domenica. Noi siamo concentrati su questo anche in vista del Gran Premio del Messico, che in passato è stata una pista favorevole alla Red Bull e alla power unit Honda. Noi dobbiamo dare a Lewis e a Valtteri la miglior macchina possibile. Non ci stiamo preoccupando di dove siano le Red Bull", ha concluso Shovlin.

condividi
commenti
Horner: "Far perdere il podio a Perez sarebbe stato brutale"
Articolo precedente

Horner: "Far perdere il podio a Perez sarebbe stato brutale"

Articolo successivo

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali
Carica i commenti