Shovlin: "Lewis non sapeva che Max stava restituendo la posizione"

Andrew Shovlin, responsabile degli ingegneri Mercedes, ha spiegato che Lewis Hamilton non era stato avvisato che a Max Verstappen era stato chiesto di restiturgli la posizione durante le fasi più concitate del Gran Premio dell'Arabia Saudita di domenica.

Shovlin: "Lewis non sapeva che Max stava restituendo la posizione"

I due rivali nella corsa al titolo si sono tamponati nel corso del 38° giro, quando la Red Bull ha chiesto a Verstappen di cedere la posizione ad Hamilton - su richiesta del direttore di gara Michael Masi - ma di farlo in maniera "strategica".

L'olandese ha rallentato nel tentativo di lasciare passare il rivale della Mercedes prima dell'ultima curva, in modo da poter attivare il DRS e poter provare a ripassare subito dopo. Tuttavia, Hamilton ha tamponato il posteriore della Red Bull in quel frangente.

Proprio nel momento dell'impatto, l'ingegnere di Lewis, Peter Bonnington, gli ha detto via radio: "Stanno chiedendo a Max di restituire la posizione".

Dopo lo scontro, il direttore sportivo Ron Meadows, l'uomo con cui comunica Masi durante le gare, ha chiamato la direzione gara ed ha detto: "Non avevamo idea che avrebbe fatto così".

Masi ha risposto: "Scusami Ron, sono venuto e te l'ho detto. Se hai altri canali in funzione...". Al che Meadows ha risposto: "No, no, no! Me l'hai detto quando è successo, lo stavo dicendo all'ingegnere in quel momento".

Leggi anche:

I commissari hanno valutato l'incidente dopo la gara, infliggendo una penalità di 10 secondi a Verstappen, che però non ha modificato il secondo posto finale del pilota della Red Bull.

Shovlin ha detto che Hamilton non ha avuto alcun preavviso che Verstappen potesse provare a lasciarlo passare.

"Non abbiamo avuto il tempo di comunicarlo a Lewis e lui non se lo aspettava", ha detto. "Guardando l'onboard si può capire perché Lewis ha avuto un problema, perché Max era proprio in mezzo alla pista, che è larga circa come tre vetture. Non aveva modo di sapere se Max sarebbe andato a sinistra o a destra".

"Max è rimasto molto in mezzo ed ha frenato forte, e Lewis era a circa 50 bar di pressione sul freno, poi era al limite della frenata quando ha cercato di non colpire il suo posteriore. Ha fatto quello che poteva per fermarsi".

"Non è proprio il punto in cui ti aspetteresti che qualcuno ti lascerebbe passare. Se vuoi far passare il tuo compagno di squadra, sappiamo tutti come si fa e se stai rinunciando ad una posizione, non dovrebbe essere diverso da questo. Devi rinunciare alla posizione".

condividi
commenti
Verstappen dubbioso: "Penalizzato per quello che in Brasile era ok"
Articolo precedente

Verstappen dubbioso: "Penalizzato per quello che in Brasile era ok"

Articolo successivo

Villeneuve: "Max-Lewis, battaglia da kart a noleggio a Jeddah"

Villeneuve: "Max-Lewis, battaglia da kart a noleggio a Jeddah"
Carica i commenti