Shanghai: Rosberg porta la Mercedes in pole!

Shanghai: Rosberg porta la Mercedes in pole!

Nico e Schumacher in prima fila, per l'arretramento di Hamilton al settimo posto dal secondo tempo

Nico Rosberg regala la prima pole position in F.1 alla Mercedes dal 1955 con un tempo di 1'35"121 che ha annichilito gli avversari nel primo tentativo. Al tedesco è bastata una sola uscita per assicurarsi il via al palo dopo 110 Gp in carriera con un margine di oltre mezzo secondo sugli inseguitori!. Il secondo tempo lo ha ottenuto Lewis Hamilton con la McLaren, ma l'inglese scivola al settimo posto in griglia, dal momento che ha dovuto sostituire il cambio. La prima fila, quindi, diventa tutta Mercedes con Michael Schumacher che scatterà al fianco del compagno di squadra. Il team di Brackley ha beneficiato dell'F-duct che funziona in perfetta sintonia con l'ala mobile, anche se in qualifica i tedeschi hanno aumentato il carico delle ali, limitandosi ad un picco di velocità massima di soli 313,8 km/h contro i 322,4 di Sergio Perez. La qualifica di Shanghai porta alla ribalta Kamui Kobaysashi clamorosamente in seconda fila con la Sauber: il giapponese ha ottenuto uno splendido 1'35"784 davanti alla Lotus di Kimi Raikkonen. Il finlandese ha sofferto nelle libere e ha trovato una zampata nella sessione decisiva della qualifica, ridando morale alla squadra di Enstone che sembrava aver perso la brillantezza dei primi due Gp. Deludente la prestazione di Jenson Button solo settimo con la seconda McLaren, distaccato di oltre un secondo dalla pole: in realtà il pilota inglese ha deciso di fare un solo tentativo a fine sessione, quando la pista è leggermente peggiorata. Jenson potrebbe aver scelto delle soluzioni più consone all'assetto da bagnato, visto che domani è prevista pioggia in corsa. Mark Webber salva l'onore della Red Bull Racing in crisi: l'australiano conferma un perentorio 3-0 in qualifica nei confronti di Vettel, ma, pur usando la soluzione più estrema degli scarichi (quelli che soffiano al piede della ruota posteriore) è relegato alle posizioni di rincalzo dietro a monoposto che non sono espressione dei top team. Anche Sergio Perez con la seconda Sauber è riuscito a stare davanti alla Ferrari di Fernando Alonso: lo spagnolo è stato abile a portare la F2012 in Q3, dal momento che la Rossa sta soffrendo dall'inizio del week end. La squadra di Maranello punta domani sulla pioggia per cogliere punti importanti, ma deve fare riflettere che Alonso ha preso 1"4 dalla Mercedes di vertice. Una enormità! La top ten è stata completata dalla seconda Lotus con Romain Grosjean che è riuscito a venire fuori dalla seconda sessione con un giro perfetto, mentre in Q3 ha preferito risparmiare un treno di gomme nuove per domani. Q2 Tutti in pista con gomme morbide. Il più veloe è Mark Webber in 1'35"700, mentre l'esclusione più clamorosa è quella di Sebastian Vettel con la Red Bull. Al campione del mondo non è bastato usare nel secondo tentativo un treno di pneumatici nuovi: la RB8 conferma la fatica a portare in temperatura le coperture nuoe nel primo giro. Fuori anche Felipe Massa con la Ferrari che questa volta contiene a tre decimi il distacco dal compagno di squadra. Seguono le due Williams con Maldonado davanti a Senna, con subito dietro le due Force Indica con Di Resta che ha fatto poco meglio di Hulkenberg e Ricciardo con la superstite Toro Rosso. Q1 Le Ferrari decidono di montare un treno di gomme morbide per essere sicure di passare il turno. La migliore prestazione la ottiene Perez con la Sauber in 1'36"1, mentre Sebastian Vettel con la Red Bull risparmia le copeture soft, ma viene salvato dal fatto che le due Toro Rosso non migliorano: il campione del mondo è solo 15. Resta fuori Vergne, mentre si salva Ricciardo. Esclusi i soliti, anche se tutti hanno conseguito i tempi per stare nel 107% che valgono la partecipazione alla gara. FORMULA 1, Shanghai, 14/04/2012 Classifica completa al termine delle Prove ufficiali 1. Nico Rosberg (Mercedes) 1'35"121 2. Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes) 1'35"626 3. Michael Schumacher (Mercedes) 1'36"691 4. Kamui Kobayashi (Sauber-Ferrari) 1'35"784 5. Kimi Raikkonen (Lotus-Renault) 1'35"898 6. Jenson Button (McLaren-Mercedes) 1'36"191 7. Sergio Perez (Sauber-Ferrari) 1'36"290 8. Mark Webber (Red Bull-Renault) 1'36"524 9. Fernando Alonso (Ferrari) 1'36"622 10. Romain Grosjean (Lotus-Renault) senza tempo Eliminati al termine della Q2: 11. Sebastian Vettel (Red Bull-Renault) 1'36"031 12. Felipe Massa (Ferrari) 1'36"255 13. Pastor Maldonado (Williams-Renault) 1'36"283 14. Bruno Senna (Williams-Renault) 1'36"289 15. Paul di Resta (Force India-Mercedes) 1'36"317 16. Nico Hulkenberg (Force India-Mercedes) 1'36"745 17. Daniel Ricciardo (Toro Rosso-Ferrari) 1'36"956 Eliminati al termine della Q1: 18. Jean-Eric Vergne (Toro Rosso-Ferrari) 1'37"714 19. Heikki Kovalainen (Caterham-Renault) 1'38"463 20. Vitaly Petrov (Caterham-Renault) 1'38"677 21. Timo Glock (Marussia-Cosworth) 1'39"282 22. Charles Pic (Marussia-Cosworth) 1'39"717 23. Pedro de la Rosa (HRT-Cosworth) 1'40"414 24. Narain Karthikeyan (HRT-Cosworth) 1'41"000

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Michael Schumacher , Nico Rosberg , Kamui Kobayashi
Articolo di tipo Ultime notizie