Shanghai, Libere 3: Bottas detta il passo Mercedes e la Ferrari insegue con Vettel

condividi
commenti
Shanghai, Libere 3: Bottas detta il passo Mercedes e la Ferrari insegue con Vettel
Di:
13 apr 2019, 04:30

Il leader del mondiale con la freccia d'argento è il più veloce nella terza sessione del GP di Cina. Le due Ferrari sono più staccate: Vettel ha commesso un errore nell'ultimo settore, mentre a Leclerc continuano i controlli sul motore. In ritardo Hamilton. Albon sbatte all'ultima curva.

E' il leader del mondiale e non ha alcuna intenzione di mettersi da parte per rispettare le gerarchie del team: Valtteri Bottas è stato il più veloce della terza sessione di prove libere del GP di Cina con il tempo di 1'32"830 dimostrando un eccellente adattamento alla pista di Shanghai, visto che il finlandese è stato l'unico a sfondare il muro dell'1'33" con le gomme Soft, nonostante l'aumento della temperatura (40 gradi di asfalto) e il vento che spirava in coda delle monoposto.

Dietro alla W10 del finlandese ci sono le due Ferrari un po' staccate. Se Bottas ha completato una simulazione di qualifica senza errori, non si può dire altrettanto per Sebastian Vettel che ha perso la Rossa nel terzo settore, rovinando un giro che lo avrebbe visto lottare con la freccia d'argento al millesimo. Il tempo di 1'33"222, quindi, è poco indicativo della prestazione della Ferrari che ha un potenziale più elevato di quello mostrato effettivamente. La SF90 è nettamente la monoposto più veloce alla speed trap, mentre la freccia d'argento eccelle nel misto. 

Leggi anche:

In terza piazza c'è la seconda Rossa con Charles Leclerc: il monegasco è arrivato solo a un decimo  dal compagno di squadra, ma il giovane pilota del Cavallino paga qualcosa nell'ultimo settore, mentre i tecnici continuano a monitorare il motore dopo la perdita di acqua di ieri.

La delusione è Lewis Hamilton quarto: il campione del mondo ha lasciato oltre otto decimi a Bottas con 1'33"689. L'inglese ha abortito il primo giro con la gomma Soft dopo un paio di imprecisioni (ha fatto delle modifiche di assetto, lavorando sull'altezza anteriore senza trovare quell'equilibrio che non è sfuggito a Valtteri).

Dietro a Mercedes e Ferrari è spuntata la Renault con Nico Hulkenberg in gran forma con la R.S.19 capace di un ottimo 1'33"974: il tedesco è riuscito a rifilare tre decimi all'Alfa Romeo di Kimi Raikkonenche si è riportato nelle posizioni che gli competono dopo aver protestato duramente via radio contro il compagno Antonio Giovinazzi che lo ha bloccato. Se Kimi si è arrampicato al sesto posto, l'italiano è solo 16esimo distaccatissimo: non è normale...

La Toro Rosso STR14 di Albon dopo il crash nelle terze libere

La Toro Rosso STR14 di Albon dopo il crash nelle terze libere

Photo by: Zak Mauger / LAT Images

E la Red Bull? Scomparsa. E' vero che Max Verstappen ha rinunciato all'ultimo tentativo da qualifica per l'incidente di Alexander Albox che si è schiantato con la Toro Rosso contro il muro all'esterno dell'ultima curva causando l'esposizione della bandiera rossa a fine turno che non è stato ripreso. Il pilota è uscito incolume dalla STR14 (ma è stato mandato ai controlli medici di routine), mentre la monoposto è demolita per cui Albon non parteciperà alla qualifica sebbene avesse ottenuto un incoraggiante nono tempo.

Riprendendo il discorso Red Bull, Verstappen non sembra competitivo: l'olandese è settimo a 1"6 dalla testa. Con il motore Honda, Max ha girato alla pari di Carlos Sainz con la migliore McLaren-Renault ottimo ottavo, mentre Lando Norris non è andato oltre l'11esima piazza.

La top ten è completata da Daniil Kvyat con la seconda Toro Rosso: il russo sta dietro ad Albon, ma se non altro non ha demolito la macchina in prove libere!

Sergio Perez con la Racing Point è 12esimo davanti a uno smarrito Daniel Ricciardo che continua a prendere delle paghe sonore da Hulkenberg: in Renault l'australiano doveva portare il suo know how e invece sembra in grave difficoltà di adattamento e si deve adattare a essere chiuso nel panino delle Racing Point con Lance Stroll subito a ruota.

Male le Haas costrette alle retrovie con Romain Grosjean e Kevin Magnussen capaci di stare davanti solo alle Williams. Nella squadra di Grove è apparso nel box anche Patrich Head: il team ha restituito le parti "sane" a George Russell che si è riportato davanti a Robert Kubica costretto a girare con quelle "riparate" perché ancora non ci sono i ricambi...

Cla # Pilota Chassis Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 77 Finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 11 1'32.830     211.392
2 5 Germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 12 1'33.222 0.392 0.392 210.503
3 16 Monaco Charles Leclerc  Ferrari Ferrari 10 1'33.248 0.418 0.026 210.445
4 44 United Kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 10 1'33.689 0.859 0.441 209.454
5 27 Germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 11 1'33.974 1.144 0.285 208.819
6 7 Finland Kimi Raikkonen  Alfa Romeo Ferrari 14 1'34.246 1.416 0.272 208.216
7 33 Netherlands Max Verstappen  Red Bull Honda 5 1'34.447 1.617 0.201 207.773
8 55 Spain Carlos Sainz Jr.  McLaren Renault 9 1'34.510 1.680 0.063 207.635
9 23 Thailand Alexander Albon  Toro Rosso Honda 11 1'34.600 1.770 0.090 207.437
10 26 Russian Federation Daniil Kvyat  Toro Rosso Honda 10 1'34.783 1.953 0.183 207.037
11 4 United Kingdom Lando Norris  McLaren Renault 11 1'34.938 2.108 0.155 206.699
12 11 Mexico Sergio Perez  Racing Point Mercedes 9 1'35.078 2.248 0.140 206.394
13 3 Australia Daniel Ricciardo  Renault Renault 11 1'35.142 2.312 0.064 206.255
14 18 Canada Lance Stroll  Racing Point Mercedes 10 1'35.223 2.393 0.081 206.080
15 10 France Pierre Gasly  Red Bull Honda 8 1'35.326 2.496 0.103 205.857
16 99 Italy Antonio Giovinazzi  Alfa Romeo Ferrari 12 1'35.726 2.896 0.400 204.997
17 8 France Romain Grosjean  Haas Ferrari 14 1'35.771 2.941 0.045 204.901
18 20 Denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 15 1'35.998 3.168 0.227 204.416
19 63 United Kingdom George Russell  Williams Mercedes 10 1'36.124 3.294 0.126 204.148
20 88 Poland Robert Kubica  Williams Mercedes 11 1'36.176 3.346 0.052 204.038
 

 

Articolo successivo
LIVE Formula 1, GP della Cina: Prove Libere 3

Articolo precedente

LIVE Formula 1, GP della Cina: Prove Libere 3

Articolo successivo

Crash Albon: la Toro Rosso STR14 è demolita, niente qualifiche nel GP di Cina

Crash Albon: la Toro Rosso STR14 è demolita, niente qualifiche nel GP di Cina
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie