Sergio Perez vorrebbe correre domani!

Il pilota messicano non avrebbe riportato danni alle gambe dopo il botto alla chicane

Sergio Perez sta benone: ha un forte mal di testa per la violenta decelarazione a cui è stato sottoposto nell'impatto contro le barriere della chicane del porto, ma non sembra aver riportato serie conseguenze nell'incidente che ha costretto la direzione gara del Gp di Monaco ad interrompere le Q3 con la bandiera rossa. Il giovane pilota messicano della Sauber avrebbe parlato con Riccardo Teixeira, test driver del team Lotus, assicurando che le sue condizioni sono più che rassicuranti e che anzi, se i medici dovessero dargli il permesso, potrebbe correre domani la gara. La Formula 1 non è la MotoGp per cui è più probabile che i medici della Federazione non vogliano correre rischi e tengano a riposo il conduttore che è vice campione della Gp2 Series 2010 oltre che essere pilota selezionato dal Ferrari Driver Acadamy. Veloce, ma molto irruente, Sergio si è subito fatto apprezzare nel Circus non sfigurando affatto nel confronto in pista con il compagno di squadra Kamui Kobayashi, pur essendo al debutto in Formula 1.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie