Formula 1
30 apr
-
03 mag
Canceled
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
11 giu
-
14 giu
Postponed
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
105 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
147 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
161 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
175 giorni

Addio Ricardo Divila, progettista della Copersucar in F1

condividi
commenti
Addio Ricardo Divila, progettista della Copersucar in F1
Di:
26 apr 2020, 08:43

Ricardo Divila, noto in Formula 1 per aver creato le Copersucar dei fratelli Fittipaldi negli anni 70, è venuto a mancare dopo una breve malattia.

Ricardo Divila, conosciuto ai più per essere stato il designer della prima Copersucar Fittipaldi F1, è venuto a mancare all’età di 74 anni dopo una breve malattia.

Sebbene sia sempre rimasto famoso per i suoi legami con Fittipaldi, Divila è stato coinvolto con una straordinaria varietà di categorie e team nel corso di una carriera lunga quasi sei decenni che lo ha visto collaborare con una lista stellare di piloti.

Per gran parte di quel periodo ha lavorato come freelance attraverso la sua società di consulenza, il che significava che spesso si destreggiava in più ruoli in diversi campionati e in diversi continenti. La sua vasta rete di contatti e la sua reputazione non gli hanno mai fatto mancare il lavoro.

Ricardo Ramsey Divila è nato a San Paolo il 30 maggio 1945. Aveva radici ceche da parte paterna, e aveva una doppia nazionalità brasiliano/francese.

Ha studiato ingegneria meccanica, e con l'interesse per le corse era inevitabile che si imbattesse nei fratelli Fittipaldi, Emerson e Wilson, che erano all'avanguardia nell'automobilismo sportivo brasiliano.

Disegnò una Formula Vee e delle auto sportive per i fratelli e si unì a loro per dare una mano quando andarono in Europa, con Emerson che fece il primo viaggio nel 1969.

Quando nel 1974 Wilson decise di dare vita alla prima squadra di F1 tutta brasiliana, Divila fu assunto come designer. Creò la caratteristica serie FD01/02/03, con l'iniziale del cognome che si aggiunse a quella di Fittipaldi nel numero di serie.

Wilson ha corso per tutta la stagione 1975. Purtroppo non riuscì a segnare un punto, registrando come miglior piazzamento il decimo posto al GP degli Stati Uniti prima di ritirarsi dalle competizioni.

Per il 1976 Emerson prese una decisione scioccante lasciando la McLaren per la squadra di famiglia. La nuova FD04 di Divila era una vettura dall'aspetto più convenzionale, ma dopo aver mostrato un ritmo convincente nella gara di casa - dove si qualificò quinta - si rivelò poco competitiva, segnando solo un trio di sesti posti. La vettura fu utilizzata anche per la prima parte della stagione 1977.

A quel punto i Fittipaldi hanno deciso che avevano bisogno di un aiuto extra per il design e Dave Baldwin è stato ingaggiato per supervisionare la F5. In seguito Ralph Bellamy, Harvey Postlethwaite e un nuovo arrivato di nome Adrian Newey hanno tutti lavorato per la Fittipaldi.

Tuttavia, nonostante la sua apparente retrocessione, Divila è rimasto con la squadra nel ruolo di tecnico senior e di ingegnere di gara fino alla scomparsa del team alla fine della stagione 1982, progettando anche l'ultima vettura, la F9.

Divilia si è poi concentrato sulla propria attività di consulenza. Tra i primi clienti figurano March, Ralt e ADA Engineering, per i quali ha progettato una vettura del Gruppo C2. Ha lavorato con i team Patrick, Hemelgarn e Provimi Veal in IndyCar racing, e con Eddie Jordan in F3 e F3000.

Nel 1987 è entrato a far parte della FIRST Racing F3000 come direttore tecnico e ha anche progettato una vettura di F1 per la squadra. Non ha mai corso e Divila non è stato più coinvolto quando si è trasformata in Life.

Nel 1989 è tornato in F1 per un periodo come ingegnere capo alla Ligier, seguito da un periodo alla Fondmetal nel 1991. Poi è andato alla Minardi, dove ha lavorato con il futuro capo tecnico della Ferrari e della Mercedes, Aldo Costa, ed è stato ingegnere del figlio di Wilson Fittipaldi, Christian.

Successivamente ha abbandonato la F1 per un po', godendosi gli incantesimi con Apomatox e DAMS in F3000. Ha anche iniziato un lungo rapporto con Courage nelle auto sportive, e si è unito alla Nissan Europe come direttore tecnico, collaborando nei programmi superturismo e rally. Il suo coinvolgimento nella Nissan si è esteso alla NISMO, principalmente nella serie GT giapponese.

Nel 1997- 98 ha anche lavorato per il team di Keke Rosberg nella categoria delle auto da turismo, e poi ha trovato un altro ex-campione del mondo nel 2000 quando è tornato in F1 con la Prost Grand Prix come direttore della ricerca e sviluppo, un ruolo che ha combinato con il lavoro nel junior team francese di F3000.

Dopo la chiusura della Prost alla fine del 2001, si è concentrato principalmente sul suo rapporto con Nissan, lavorando a lungo in Giappone nel SUPER GT e contribuendo a una serie di titoli, oltre a vincere in Super Formula con il team Impul. Nel 2009 è passato al Toyota Team SARD in GTs, ma in seguito è tornato alla Nissan.

È rimasto coinvolto nella scena europea tramite Pescarolo Sport, è stato responsabile tecnico del progetto Deltawing della Nissan e dal 2011 al 2016 è stato ingegnere di gara per la Greaves Motorsport in diverse serie.

A settant'anni non ha mostrato alcun segno di rallentamento. Nel 2016 si è riunito con Wilson Fittipaldi come direttore tecnico di una nuova serie di Formula Vee in Brasile, e l'anno scorso ha assunto un ruolo simile per il campionato di F4 del Paese.

Ha continuato a progettare auto in GT con la RJN Motorsport, ed è stato anche un appassionato utente di Twitter tenendo aggiornati i suoi followers con il restauro del telaio originale della Copersucar.

Scorrimento
Lista

Wilson Fittipaldi Jr., Copersucar Fittipaldi FD01-Ford

Wilson Fittipaldi Jr., Copersucar Fittipaldi FD01-Ford
1/8

Foto di: LAT Images

Wilson Fittipaldi Jr., Copersucar Fittipaldi FD01-Ford

Wilson Fittipaldi Jr., Copersucar Fittipaldi FD01-Ford
2/8

Foto di: LAT Images

Wilson Fittipaldi, Copersucar FD01

Wilson Fittipaldi, Copersucar FD01
3/8

Foto di: Sutton Motorsport Images

Wilson Fittipaldi, Copersucar FD02

Wilson Fittipaldi, Copersucar FD02
4/8

Foto di: Sutton Motorsport Images

Wilson Fittipaldi, Copersucar FD03

Wilson Fittipaldi, Copersucar FD03
5/8

Foto di: Sutton Motorsport Images

Wilson Fittipaldi Jr., Copersucar FD02 Ford

Wilson Fittipaldi Jr., Copersucar FD02 Ford
6/8

Foto di: LAT Images

Emerson Fittipaldi, Copersucar FD04 Ford

Emerson Fittipaldi, Copersucar FD04 Ford
7/8

Foto di: LAT Images

Emerson Fittipaldi, Copersucar FD04 Ford

Emerson Fittipaldi, Copersucar FD04 Ford
8/8

Foto di: LAT Images

Articolo successivo
Liuzzi: "Ho portato io Horner in Red Bull"

Articolo precedente

Liuzzi: "Ho portato io Horner in Red Bull"

Articolo successivo

Attacco alla Ferrari: reagirà col veto o ragionevolezza

Attacco alla Ferrari: reagirà col veto o ragionevolezza
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Adam Cooper