Schumacher e Rosberg dipingono la fluid art

Schumacher e Rosberg dipingono la fluid art

Per festeggaiare il suo centenario, la Petronas lancia una bellissima inziativa artistica che vivrà sul web

Michael Schumacher è un pilota Mercedes, ma dentro di lui resta sempre qualcosa di… rosso. Il sette volte campione del mondo oggi era Milano insieme al compagno di squadra, Nico Rosberg, per festeggiare il centenario della Petronas, il petroliere malese che è lo sponsor principale della squadra della Stella a tre punte. Per celebrare i 100 anni di attività la Petronas ha lanciato Fluid Art Movement, la prima piattaforma online dedicata alla fluid art. L’iniziativa è stata presentata alla Triennale di Milano da Amir Hamzah Axixan, CEO di Petronas, e si ispira al nuovo slogan “Un Secolo di Innovazione nei Fluidi” che è stato adottato dal petroliere come contributo allo spirito innovatore dei suoi fondatori. La società malese, infatti, ha rilevato nel 2007 la FL (Fiat Lubrificanti) e il suo centro ricerche di Villastellone è quello che sperimenta e produce gli oli e le benzine con cui Mercedes corre in Formula 1. “I motori, per quanto siano interessanti e potenti, senza i fluidi non sono niente altro che sculture meccaniche – ha detto Amir Hamzah – e se non ci fossero i fluidi il mondo non potrebbe essere ciò che è oggi. I fluidi funzionali sono misconosciuti eroi della modernità. Ecco perché in occasione della festa per i cento anni di PLI, invitiamo le persone di tutto il mondo a partecipare al progetto Fluid Art Movement, tutto dedicato ai fluidi funzionali. Colorateli e spargeteli sulla “tela” virtuale, poi metteteli in mostra come opere d’arte da condividere nel mondo”. L’idea è davvero accattivante: visitando il sito www.pli-petronas.com o andando direttamente su www.fluidartmovement.com da oggi fino a fine anno 2012 ciascuno artista potrà esprimere la sua creatività. Le opere di ciascuna nazione più votate sulla rete, attraverso i social media, saranno premiate con un soggiorno al Gp d’America in programma nel 2013. Per partecipare bisogna iscriversi attraverso la propria pagina Facebook. Micheal Schumacher e Nico Rosberg, reduci dal Gp d’Italia, sono stati i primi “artisti” che hanno aderito al progetto. Michael ha dipinto con le dita una sorta di Formula 1 con il pilota dotato di un casco rosso. Si è trattato di un’opera chiaramente auto-celebrativa, in cui il rosso dominante fa pensare al periodo Ferrari, quando Schumi era il pilota quasi imbattibile, mentre il blu sembra un omaggio ai colori Petronas. Nico Rosberg, invece, si è lanciato nell’interpretazione dei fluidi in movimento dopo aver visto l'accattivante cortometraggio che è stato proiettato in anteprima alla presentazione dell’iniziativa. Azzeccata la location della Triennale allestita appositamente da Filmmaster Events nella “curva” il punto di riferimento milanese della cultura, dell’arte e del design internazionale. Grandi video touch screen sono stati incastonati in cornici molto creative e gli ospiti che hanno voluto esprimersi, hanno contribuito ad animare la prima mostra di fluid art. Geniale l’idea, peccato che sia stata bandita la possibilità di parlare anche di Formula 1, di benzine e lubrificanti. Argomenti che tutto sommato fanno parte del core business della Petronas…

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Michael Schumacher , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie