Schumacher: "Un punto davvero non mi basta"

Il sette volte campione del mondo vuole più continuità fra le qualifiche e la gara

Schumacher:
La Mercedes è la grande delusione dell'avvio del mondiale: la F1 W03 è considerata una delle monoposto più interessanti di questo avvio di stagione, ma non riesce ad esprimere in gara il potenziale che mostra in qualifica. Michael Schumacher si è dovuto accontentare di un punticino che certo non appaga le aspettative della Casa della Stella a tre punte: "Considerato da dove sono partito in griglia non c'è di che essere soddisfatti per la conquista di un punto - ammette il sette volte campione del mondo - speravo di ottenere qualcosa di più dopo il duro lavoro del week end. E comunque sono stato toccato subito dopo la partenza e ho fatto un testacoda che in realtà ha condizionato il mio pomeriggio". Michael analizza la prima parte della corsa condizionata pesantemente dalla pioggia... "Nella prima fase l'importante era restare in pista perché non si vedeva niente, e credo sia stata una giiusta decisione quella di fermare la corsa. Dopo la ripartenza dalla safety car non avevamo il passo per guadagnare delle posizioni nel gruppo. E' chiaro che da oggi dobbiamo lavorare per fare in modo che le prestazioni che si vedono in qualifica si confermino anche in gara e sono sicuro che a casa faranno il possibile per trovare una valida soluzione".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Michael Schumacher
Articolo di tipo Ultime notizie