Schumacher, Corinna rompe il silenzio: "Rispettiamo la volontà di Michael"

In un'intervista rilasciata a She's Mercedes Magazine, la moglie di Michael Schumacher è tornata a parlare delle condizioni del marito.

Schumacher, Corinna rompe il silenzio: "Rispettiamo la volontà di Michael"
Michael Schumacher, Jordan
Michael Schumacher, Ferrari
Michael Schumacher, Ferrari F1 2000
Michael Schumacher
Michael Schumacher con la nuova Ferrari F2004
Il vincitore Michael Schumacher, Ferrari, indossa una fascia nera sul braccio in segno di rispetto per sua madre, venuta a mancare il giorno stesso

Michael Schumacher ha scritto pagine incredibili della storia recente della F1. Gran parte dei suoi successi sono legati a doppio filo con la Ferrari, team nel quale il tedesco ha vinto 5 titoli piloti e 6 costruttori. Purtroppo però, da quel maledetto 29 dicembre 2013, la vita del Kaiser è finita sotto una fitta coltre di nebbia.

Dopo l'incidente rimediato a Méribel, infatti, del tedesco non se ne è più saputo nulla, tranne qualche sporadica news rilanciata qua e là in base a soffiate di persone vicine alla famiglia Schumacher.

Leggi anche:

Ora però, dopo anni di silenzio, a parlare ci ha pensato la moglie di Michael, Corinna Betsch, che in un'intervista a She's Mercedes Magazine ha affermato: "In questo momento è nelle migliori mani possibili e noi stiamo facendo di tutto per aiutarlo, ne potete essere certi. Cercate solo di capire che stiamo seguendo la volontà di Michael di mantenere riservato il suo stato di salute".

Tra i figli di Michael Schumacher c'è una vera e propria passione per la velocità, anche se in forme diverse. Se, infatti, Mick corre in F2 ed è già entrato nel programma FDA, Gina Maria, invece, è una campionessa di sport equestri, passione ereditata proprio dalla madre.

Corinna in merito a questa questione ha commentato: "Non dimentico che devo ringraziare mio marito per tutto questo. Un giorno mi disse che Gina Maria sarebbe stata più brava di me e a me la cosa non piacque molto, ma aveva ragione. Lui diceva che io ero troppo carina, mentre mia figlia aveva più polso. Insomma Michael aveva capito che Gina Maria aveva carattere".

 
condividi
commenti
Renault, Prost ammette: "La situazione non è ancora stabile"

Articolo precedente

Renault, Prost ammette: "La situazione non è ancora stabile"

Articolo successivo

Wolff salterà il GP del Brasile: è la prima volta dal 2013

Wolff salterà il GP del Brasile: è la prima volta dal 2013
Carica i commenti