F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Sauber: l'ala anteriore scarica rende Leclerc veloce sui rettilinei di Montreal

condividi
commenti
Sauber: l'ala anteriore scarica rende Leclerc veloce sui rettilinei di Montreal
Di: Giorgio Piola
10 giu 2018, 08:43

La squadra svizzera ha modificato i flap aggiuntivi dell'ala anteriore per ridurre la resistenza all'avanzamento, tanto che Leclerc ha ottenuto la più alta velocità massima in qualifica con 329,3 km/h.

La tredicesima posizione di Charles Leclerc nella griglia di partenza del GP del Canada testimonia la crescita continua della Sauber: il giovane monegasco, al debutto sulla pista di Montreal, oltre a confermare l'ascesa della C37 fra le monoposto di centro gruppo, ha esaltato un altro aspetto tecnico interessante.

La macchina impostata da Jorg Zander e da Eric Gandelin fin dalla sua nascita ha mostrato una cronica carenza di carico aerodinamico: gli interventi del team di sviluppo hanno cercato di ridurre i problemi dovuti alla mancanza di una spinta verticale, ma sul tracciato canadese serve l'efficienza e, allora, il giovane pilota della FDA ha accettato di guidare una monoposto molto scarica per cercare di emergere.

La Sauber a Montreal ha portato un'ala anteriore molto scarica con i flap aggiuntivi a corda particolarmente corta e con l'ultimo elemento (ne sono stati montati solo tre) quasi piatto rispetto alla evdente svergolatura esterna. Con questa soluzione Leclerc è stato il più veloce alla speed trap con 329,3 km/h, mentre Marcus Ericsson si è trovato meno a suo agio andando a strisciare con le ruote di destra sul muretto.

Sauber C37, dettaglio

Sauber C37, dettaglio

Photo by: Giorgio Piola

La C37 ha mantenuto le modifiche al diffusore posteriore che erano state introdotte a Monaco con l'intento di trovare una maggiore trazione in uscita dalle curve lente con un aumento di carico determinato dai due elementi verticali esterni all'estrattore.

Articolo successivo
Mercedes: sbagliata la scelta delle gomme e paga non avere il motore 2

Articolo precedente

Mercedes: sbagliata la scelta delle gomme e paga non avere il motore 2

Articolo successivo

Haas: si rompe il motore, ma il pacchetto aerodinamico ha funzionato bene

Haas: si rompe il motore, ma il pacchetto aerodinamico ha funzionato bene
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Canada
Sotto-evento Qualifiche
Piloti Charles Leclerc , Marcus Ericsson
Team Sauber
Autore Giorgio Piola
Tipo di articolo Analisi