Sainz stupito: "Siamo più veloci di quanto pensassimo"

Lo spagnolo della Ferrari ha chiuso entrambe le Libere con il terzo tempo ed ha affermato di essere rimasto stupito dai crono, anche se ottenuti sfruttando la scia di altre vetture.

Sainz stupito: "Siamo più veloci di quanto pensassimo"

Al termine della prima giornata di attività sul tracciato di Baku Carlos Sainz si è confermato ancora una volta una certezza per la Ferrari.

Lo spagnolo, dopo un avvio di stagione in chiaroscuro, ha preso confidenza con il nuovo team e la vettura ed a Monaco è stato in grado di conquistare il primo podio con i colori del Cavallino, lamentandosi, però, di aver perso un’occasione per puntare alla vittoria.

Oggi Carlos ha brillato sia al termine delle FP1 che delle FP2, confermandosi in entrambi i casi al terzo posto in classifica con distacchi tutto sommato contenuti dalla Red Bull. Al mattino Sainz ha pagato 3 decimi di ritardo dal crono firmato Verstappen, mentre al pomeriggio è stato il miglior esponente della scuderia di Maranello accusando un gap da Perez di soli 128 millesimi.

Ovviamente sono soltanto prove del venerdì e molti team hanno preferito non svelare tutto il proprio potenziale, ma l’avvio del weekend della Ferrari lascia ben sperare. E’ stato lo stesso Sainz ad ammettere di aver concluso la giornata con un risultato inatteso.

“Sicuramente siamo stati più veloci di quanto pensassimo, però devo ammettere di aver sfruttato un paio di scie per realizzare il tempo e questo non ci ha permesso di capire il passo. Il quadro complessivo, quindi non è chiarissimo”.

Lo spagnolo, però, ha gettato subito acqua sul fuoco ed ha voluto spegnere sul nascere gli entusiasmi dei tifosi Ferrari. Le possibilità di replicare una performance come quella di Monaco sembrano davvero minime.

“Domani probabilmente avremo un quadro della situazione migliore, ma probabilmente non saremo veloci come a Monaco”.

In una giornata caratterizzata dai problemi accusati, in maniera inattesa, dalla Mercedes è stata la Red Bull a recitare il ruolo di protagonista. Verstappen e Perez hanno impressionato lo spagnolo della Ferrari non solo nelle simulazioni di qualifica, ma anche sui long run per via di una costanza di tempi notevole.

“Le Red Bull sono le più veloci sia sul giro secco che in simulazione gara, ma noi non dobbiamo disperare. Dobbiamo continuare a lavorare sodo per trovare quei decimi che ci mancano”.

condividi
commenti
Leclerc: "L'incidente? Stavo cercando il limite, ma ci sta"
Articolo precedente

Leclerc: "L'incidente? Stavo cercando il limite, ma ci sta"

Articolo successivo

Piola: "Red Bull beffa Toto nella guerra delle ali?"

Piola: "Red Bull beffa Toto nella guerra delle ali?"
Carica i commenti