Sainz: "Sono un pilota molto più forte rispetto a inizio anno"

Sainz, reduce da un bel duello con Leclerc a Jeddah, traccia un bilancio della sua prima stagione da pilota della Ferrari: "Sono cresciuto molto e i punti critici, dal mio arrivo, sono stati tutti superati. Sono contento".

Sainz: "Sono un pilota molto più forte rispetto a inizio anno"

Anche per Carlos Sainz Jr, ormai, è tempo di bilanci. La prima stagione da pilota Ferrari è quasi terminata. Manca appena una gara a completare la stagione 2021 e il terzo posto nel Mondiale Costruttori della Ferrari sembra ormai essere in cassaforte.

Per questo motivo il madrileno ex McLaren - così come ha fatto il compagno di squadra Leclerc - ha dato una propria opinione sulla stagione 2021, affermando di essere migliorato molto come pilota da marzo a oggi, così com'è riuscita a fare la Ferrari, cresciuta molto a sua volta grazie a qualche mossa fatta nel corso dell'anno che è andata nella giusta direzione.

"Quest'anno mi è piaciuto molto. penso sia una delle mie stagioni preferite da quando corro in Formula 1 in quanto a gusto di far parte di questo sport e di questo team. E' stato tutto abbastanza frenetico. Abbiamo fatto un sacco di gare, ma abbiamo vissuto anche tanti momenti molto belli. Sono riuscito a divertirmi e a migliorarmi nell'arco della stagione".

"Sento che sto finendo la stagione e sono molto più forte di come l'ho iniziata. Quindi c'è stato questo progresso importante all'interno della squadra. Ho visto anche tanti cambiamenti all'interno della squadra che sono andati nella giusta direzione. Quindi, onestamente, la sensazione per il prossimo anno è molto positiva. Ci stiamo avvicinando al 2022 con un buono slancio".

Charles Leclerc, Ferrari SF21, in battaglia con Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21, in battaglia con Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

"Quest'anno sono riuscito ad adattarmi bene alla squadra, che era la parte più difficile. Volevo integrarmi bene, essere veloce pur avendo fatto pochi test invernali. Sono sicuramente più forte rispetto a come ho iniziato l'anno. Quindi penso che le parti più difficili sia riuscito a farle. Ci sono piccoli dettagli che avrei preferito fare meglio, ma richiede un'analisi più approfondita. Sono ancora in lotta per la quinta posizione in campionato. Poi il terzo posto nel Mondiale Costruttori non è un brutto risultato. La stagione è buona".

"Sono sicuramente pronto per il 2022. Nella seconda metà di questa stagione sono riuscito a migliorare molto, ho la giusta confidenza con la macchina, con il team. Sono pronto ad affrontare qualunque cosa accada nel 2022. Questo, più gli sforzi che stiamo facendo per il progetto 2022, mi danno una mentalità positiva per l'anno prossimo".

Sainz è poi tornato allo scorso fine settimana, dove ha messo in piedi una buona rimonta che lo ha portato dal 16esimo posto iniziale sino all'ottavo finale. In tutto questo, Carlos ha anche dato vita a un bel duello - duro ma corretto - con il compagno di squadra Charles Leclerc.

"Jeddah? Sono contento della rimonta che ho fatto. A inizio gara ero dubbioso, perché su quella pista non è facile superare. Ma sin da subito con gomma dura avevo un buon potenziale, l'ho subito avvertito. Seguire le monoposto è stato più facile del previsto e ho potuto fare sorpassi che, altrimenti, sarebbero stati impossibili A quel punto sono entrato rapidamente in Top 10. Le bandiere rosse hanno complicato un po' tutto, ma alla fine il settimo e l'ottavo posto che abbiamo conquistato è stato buono. Con il ritmo che avevo avrei potuto chiudere in Top 5, ma ho dovuto rimontare e l'ottavo posto è quel che è arrivato".

Leggi anche:

"Il duello con Charles è stato abbastanza piccante, mi sono divertito, se devo essere onesto. Io ero su gomme Medium, lui sulle dure. All'inizio sono riuscito a difendermi bene, a fare buoni giri. Poi lui si è avvicinato grazie alle dure e c'è stata una bella battaglia. E' stato molto divertente", ha concluso Sainz.

condividi
commenti
Hamilton: "Spero di non dover vedere i commissari domenica..."
Articolo precedente

Hamilton: "Spero di non dover vedere i commissari domenica..."

Articolo successivo

Giovinazzi: "Sento che non sarà la mia ultima gara in F1"

Giovinazzi: "Sento che non sarà la mia ultima gara in F1"
Carica i commenti