Sainz: "Se accadrà qualcosa a chi mi precede io ci proverò"

Carlos Sainz ha stupito in qualifica ottenendo il quinto tempo e vincendo il duello interno con Leclerc. Lo spagnolo teme l'AlphaTauri di Pierre Gasly, ma non si pone limiti in vista della gara.

Sainz: "Se accadrà qualcosa a chi mi precede io ci proverò"

Carlos Sainz è senza dubbio la sorpresa di giornata in casa Ferrari. Il pilota spagnolo ha stupito in qualifica trovando subito un ottimo feeling con la sua SF21 sino ad ottenere il quinto tempo in 1’30’’840 e vincere il duello interno con Charles Leclerc, oggi sempre in difficoltà ed alla fine settimo.

Quello visto oggi è stato un Sainz totalmente diverso rispetto al pilota smarrito del venerdì. Ieri Carlos aveva affermato di non riuscire assolutamente a far funzionare le gomme medie, mentre oggi, proprio con le mescole gialle, lo spagnolo ha brillato.

Il lavoro svolto tra la giornata di ieri e quella odierna sembra aver funzionato, ed è apparso subito evidente sin dalle FP3 quando Sainz ha chiuso il turno con un terzo tempo che ha lasciato sorpresi.

“Stiamo lavorando sui miglioramenti nelle curve veloci, ma questo tipo di lavoro lo facciamo su ogni tracciato per cercare di progredire ad ogni appuntamento. Delle volte sbagliamo, altre volte no” ha dichiarato Carlos ai microfoni di Sky Sport F1 HD.

Sainz, dopo aver ricevuto i complimenti per una qualifica strepitosa considerando il mezzo tecnico non al livello dei top team, si è subito proiettato in ottica gara. Carlos scatterà con le gomme medie e confida di poter essere il primo del gruppo di mezzo.

“Ieri il passo gara non era male. Ovviamente non è al livello dei top team, ma non rappresentava il nostro problema”.

Proprio la lotta a metà classifica sarà tiratissima. La Ferrari dovrà guardarsi le spalle non solo dalla McLaren, ma anche da una AlphaTauri che nelle mani di Pierre Gasly sembra essere davvero minacciosa.

Sainz teme proprio il pilota francese e la monoposto di Faenza, soprattutto per la capacità di trattare con delicatezza le gomme. Sarà questo l’elemento chiave per spiccare in gara domani.

“Penso che Gasly sarà uno dei nostri avversari principali. L’AlphaTauri va molto forte in gara, gestiscono le gomme molto bene come la Red Bull. Diciamo che è quasi una Red Bull B e sarà difficile da tenere dietro”.

Il massimo obiettivo possibile sarà il quinto posto? Ragionando con lucidità si può rispondere affermativamente, ma Sainz non si vuole porre limiti e si è detto pronto ad approfittare di ogni errore dei piloti di Mercedes e Red Bull.

“Se accadrà qualcosa davanti potete essere sicuri che io ci proverò. La gara sarà con Pierre, Charles e le McLaren”.

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
1/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
2/12

Foto di: Drew Gibson/LAT

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
3/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
4/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
5/12

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
6/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
7/12

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
8/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
9/12

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
10/12

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
11/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
12/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condividi
commenti
Hamilton: "Dobbiamo giocare di strategia, Max è velocissimo"

Articolo precedente

Hamilton: "Dobbiamo giocare di strategia, Max è velocissimo"

Articolo successivo

Leclerc: “Sainz ha guidato meglio di me”

Leclerc: “Sainz ha guidato meglio di me”
Carica i commenti