Sainz: "La verità è che stiamo già pensando all'anno prossimo"

Il pilota spagnolo della Ferrari vorrebbe centrare il podio a Monza con la Rossa, ma ammette che gli sforzi della Scuderia siano già tutti orientati verso la prossima stagione.

Sainz: "La verità è che stiamo già pensando all'anno prossimo"

Per Carlos Sainz Jr sta per arrivare la prima uscita a Monza, per il Gran Premio d'Italia, da pilota della Ferrari. Un'emozione particolare per chi sa di indossare quel colore, quella tuta, che nel Bel Paese ti consente di essere venerato come pochi sportivi al mondo.

Per la Ferrari si prospetta un fine settimana duro, da giocare in difesa, anche se non sarà facile farlo su una pista dove lo spazio per i sorpassi c'è, contrariamente a quanto visto a Zandvoort lo scorso weekend.

Sainz, però, non vuole demordere. Il suo obiettivo è quello di provare a salire sul podio, per provare a festeggiare con i tifosi della Ferrari che accorreranno per vedere le gesta dei propri beniamini. Un'impresa difficile, ma nella F1 - come abbiamo visto più volte in questa stagione, tutto può succedere.

"Vincere, si prova sempre a farlo. Centrare il podio a Monza da pilota Ferrari sarebbe bellissimo. Non so...", ha dichiarato Carlos Sainz a Sky Sport.

E dire che Carlos, a salire sul podio da pilota della Ferrari (virtuale), c'è riuscito proprio lo scorso anno, quando militava ancora in McLaren ma aveva già sottoscritto un contratto pluriennale con il Cavallino Rampante. strepitoso il duello negli ultimi giri con l'AlphaTauri di Pierre Gasly, che però ebbe la meglio per pochi centesimi sulla linea del traguardo. Ancora risuona la delusione del madrileno, e la convinzione che, con un giro in più, le cose sarebbero potute andare diversamente.

I desideri e i sogni hanno forma immateriale, soprattutto quando si porta il pensiero a focalizzarli, a dar loro sembianze tali da poterli quasi toccare. Poi, però, bisogna fare i conti con la realtà. Questa dice che, in un anno di transizione come il 2021, le Rosse faticheranno non poco a esprimersi su una pista di motore. E non solo, perché con il cambio regolamentare che sarà introdotto a partire dal 1 gennaio del prossimo anno, tutti i team - Ferrari compresa - stanno già pensando alle monoposto del futuro.

"Sinceramente tutti pensiamo più all'anno prossimo. Sappiamo che la macchina attuale è quella che è e non c'è sviluppo. Per noi sarà un weekend difficile, soprattutto perché Monza non è la pista su cui la nostra macchina si adatta meglio. Non è Monaco, tanto per intenderci. Però ci proveremo", ha concluso Sainz.

condividi
commenti
Piola: "A Monza 1978 ho estratto Stuck dalla macchina"

Articolo precedente

Piola: "A Monza 1978 ho estratto Stuck dalla macchina"

Articolo successivo

F1 Heroes: gli eroi della Formula 1 in mostra a Monza

F1 Heroes: gli eroi della Formula 1 in mostra a Monza
Carica i commenti