Sainz: "In lotta con Red Bull e Mercedes? Stiamo calmi..."

Il pilota della Ferrari ha voluto placare gli entusiasmi di chi crede che la Ferrari potrà lottare con le due regine del campionato, ma spera di poter finalmente ottenere un buon risultato in gara.

Sainz: "In lotta con Red Bull e Mercedes? Stiamo calmi..."

È una Ferrari in crescita quella vista nel corso delle ultime due gare. In Turchia ed in Texas, grazie anche alla power unit aggiornata nell’ibrido, le monoposto affidate a Charles Leclerc e Carlos Sainz sono state in grado di lottare alla pari con le McLaren e dopo la trasferta americana il team di Maranello si trova a soli 3,5 punti di distacco dalla squadra di Woking.

Per la Ferrari sarà importante poter proseguire in questo trend su un tracciato che, almeno sulla carta, sembra sposarsi alla perfezione con la SF21. Tuttavia sarà fondamentale poter contare su entrambi i piloti e sull’assenza di errori in fase di pit stop.

Carlos Sainz è giunto in Messico forte del sesto posto ottenuto in Texas, ma con l’amaro in bocca per non aver avuto l’opportunità di sopravanzare in pista Daniel Ricciardo a causa proprio di una sosta ancora una volta lenta.

Per lo spagnolo questo weekend arriverà l’occasione del riscatto, anche se sul circuito intitolato ai fratelli Rodriguez dovrà invertire una tendenza negativa.

“Questo tracciato non mi ha mai regalato risultati importanti, ma sono sempre stato molto veloce su questo circuito. In qualifica sono sempre andato bene, ma non sono mai riuscito a convertire quelle prestazioni la domenica. Spero che quest’anno tutto vada per il meglio e credo che abbiamo tutti gli strumenti giusti per riuscirci”.

Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21

Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Alla vigilia dell’appuntamento messicano in tanti vedono la Ferrari come il terzo incomodo nella lotta iridata tra Red Bull e Mercedes. Sainz ha voluto gettare acqua sul fuoco per non creare facili illusioni in una giornata dove le monoposto non hanno percorso nemmeno un metro in pista.

“Tutti credono che saremo al vertice questo weekend, ma io voglio essere più cauto. Sono consapevole della forza di Mercedes e Red Bull. Credo che sarà una buona pista per noi, ma non credo che saremo al loro livello”.

Lo spagnolo ha poi voluto analizzare la lotta con la McLaren per il terzo posto nel Costruttori. Sainz ha affermato come il duello con la sua ex squadra sia molto equilibrato e come l’esperienza di quest’anno potrà tornare utile nel 2022 se la monoposto figlia dei nuovi regolamenti consentirà al team di Maranello di tornare ad occupare le posizioni di vertice.

“Nelle ultime due gare siamo stati più veloci della McLaren, mentre in Russia ed a Monza loro erano più veloci di noi. Sarà una lotta serrata perché non si potranno commettere errori. Sarà una grande battaglia e spero di poter arrivare davanti a loro”.

“La terza posizione nel Costruttori è un risultato più che altro simbolico perché come Ferrari vuoi sempre vincere. Ok, chiudere in terza piazza è meglio che in quarta, ma ci stiamo preparando per riuscire a vincere in futuro e questa lotta con la McLaren è un buon allenamento per noi se l’anno prossimo dovessimo far parte del gruppo di vertice”.

Leggi anche:

Sainz, infine, ha voluto rendere omaggio alla capacità di reazione mostrata dalla Ferrari in questa stagione dopo un 2020 da incubo.

“I progressi che abbiamo compiuto quest’anno dimostrano che la squadra ha avuto un’ottima capacità di reazione, cosa non facile in Formula 1. Specialmente nei circuiti maggiormente adatti alla nostra vettura siamo riusciti ad ottenere un paio di pole ed a lottare per la vittoria, una cosa che l’anno scorso sembrava impossibile. Sono convinto che la squadra sta andando nella giusta direzione”.

condividi
commenti
Hamilton: "Non voglio avere scontri con Max in stile Senna-Prost"
Articolo precedente

Hamilton: "Non voglio avere scontri con Max in stile Senna-Prost"

Articolo successivo

Verstappen: "Correrò duramente anche con un grande gap su Lewis"

Verstappen: "Correrò duramente anche con un grande gap su Lewis"
Carica i commenti