Formula 1
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
20 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
34 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
55 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
76 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic
FP1 in
83 giorni

Sainz: "Ho rivisto immagini tremende in quel crash"

condividi
commenti
Sainz: "Ho rivisto immagini tremende in quel crash"
Di:

Lo spagnolo è stato protagonista del tremendo incidente alla ripartenza nel quale sono stati coinvolti anche Latifi, Magnussen e Giovinazzi e chiede di rivedere le procedure per evitare situazioni simili in futuro.

Poteva andare peggio. Le immagini viste alla ripartenza del Gran Premio del Mugello hanno fatto venire la pelle d’oca al pubblico a casa e soltanto la solidità delle attuali monoposto di Formula 1 ha impedito che il violento incidente sul rettilineo si concludesse con esiti nefasti.

Tutto è avvenuto quando la safety car è tornata ai box. Valtteri Bottas ha atteso a lungo prima di pestare sul gas ed i piloti a centro gruppo sono caduti in errore.

Latifi ha forse accelerato prima del dovuto e si è trovato davanti un Kevin Magnussen lentissimo in pieno rettilineo. Il pilota della Williams ha così scartato improvvisamente a sinistra ma alle sue spalle Antonio Giovinazzi, lanciato a grande velocità, non è riuscito ad evitare l’impatto con la Haas.

Antonio ha cercato di sterzare ma con la propria anteriore sinistra ha colpito il retrotreno della vettura di Magnussen per poi andare ad impattare contro la Williams di Latifi ed essere a sua volta colpito nel posteriore da Sainz.

Lo spagnolo è stato sfortunatissimo protagonista dei primi giri. Subito dopo la partenza, infatti, è stato colpito all’uscita della San Donato da Stroll ed è finito in testacoda per poi venire colpito nuovamente da Vettel, mentre al restart dopo la safety car è finito violentemente contro la monoposto di Giovinazzi sollevando l’Alfa Romeo da terra per poi impattare contro il muretto in cemento.

Sainz è sceso dalla vettura piuttosto scosso ma fortunatamente non ha riportato danni fisici.

“Ho preso solo un colpo, ma quando fai un incidente a 290 Km/h non è possibile uscire senza un graffio. Sono contento che tutti stiano bene nonostante i grandi pericoli”.

Carlos non ha voluto incolpare nessuno ed attende di rivedere le immagini della ripartenza per capire cosa sia effettivamente accaduto.

“Bisogna analizzare le immagini per capire cosa sia successo. C’era da prendere qualche rischio ed in partenza sono scattato bene riuscendo a salire in sesta o settima piazza. Poi c’è stato un leggero contatto con una Racing Point e sono finito in testacoda”.

Carlos ha poi lanciato un messaggio all’intero mondo della Formula 1. C’è da rivedere le procedure di ripartenza per evitare che simili incidente si possano verificare nuovamente.

“Bisogna imparare da quanto accaduto oggi, è una situazione che non voglio che ricapiti. Non auguro a nessuno di andare a 250 Km/h e trovarmi un muro di macchine davanti. Mi sono venute in mente brutte immagini del passato”.

Verstappen: "KO a causa dello stesso problema avuto a Monza"

Articolo precedente

Verstappen: "KO a causa dello stesso problema avuto a Monza"

Articolo successivo

Giovinazzi: "Il crash? Pensavamo che davanti fossero partiti"

Giovinazzi: "Il crash? Pensavamo che davanti fossero partiti"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP Toscana Ferrari 1000
Sotto-evento Gara
Piloti Carlos Sainz Vázquez de Castro
Team McLaren
Autore Marco Di Marco