Sainz entusiasta del Qatar: "Un tracciato da brividi!"

Il venerdì del Qatar non ha sorriso alla Ferrari ed al termine delle FP2 Sainz ha chiuso con il 10° tempo, ma lo spagnolo si è subito innamorato di un tracciato che esalta il potenziale delle moderne F1.

Sainz entusiasta del Qatar: "Un tracciato da brividi!"

Non è stata una giornata semplice per la Ferrari in Qatar. Su un tracciato inedito per la Formula 1 i due portacolori della Scuderia hanno incontrato qualche difficoltà di troppo nel far digerire alla SF21 le curve veloci ed hanno chiuso con distacchi importanti.

Al termine della FP1, disputata con temperature elevate e pista piuttosto sporca, Carlos Sainz ha ottenuto il sesto tempo davanti a Charles Leclerc accusando però un gap di quasi 1 secondo dalla vetta trovandosi anche alle spalle, in maniera inattesa, di Yuki Tsunoda.

Quando si sono concluse le FP2 lo spagnolo è stato ancora una volta il miglior pilota Ferrari nella classifica dei tempi. Sainz ha ottenuto il decimo riferimento in 1’24’’033, mentre Leclerc ha faticato più del dovuto ottenendo il tredicesimo tempo.

Anche in questo caso l’AlphaTauri di Tsunoda ha preceduto la SF21 numero 55, ma davanti alla monoposto dello spagnolo in classifica dei tempi si sono piazzati anche Norris, Stroll, Perez e Vettel.

Leggi anche:

Le premesse sembrano far presagire un weekend complicato per il Cavallino, ma è presto per dare giudizi affrettati e lo stesso Sainz non è voluto scendere nei dettagli preferendo spiegare quanto abbia amato girare sul tracciato del Qatar.

“È stata una giornata molto intesa. Su questa pista, con queste macchine, è difficile spiegare quanto veloci riusciamo ad andare”.

Carlos Sainz, Ferrari SF21

Carlos Sainz, Ferrari SF21

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Le parole di Sainz hanno ricordato quanto detto dai piloti della Formula 1 lo scorso anno quando, per la prima volta nella storia, il circus iridato ha fatto tappa al Mugello. Carlos ha affermato come il circuito del Qatar riesca ad esaltare il potenziale velocistico delle moderne monoposto.

“È pazzesco. Sulle curve ad alta velocità riusciamo a capire che tipo di bolidi guidiamo quest’anno. Sono delle bestie! È stato un brivido per me”.

L’entusiasmo di Sainz per il tracciato è proseguito anche quando ha spiegato quali siano le sfide che i piloti devono affrontare. Il particolare layout con curve da affrontare in pieno ha entusiasmato lo spagnolo.
“Questa pista rappresenta anche una sfida a livello mentale. Devi capire che accelerazione laterale puoi sopportare, quanto è il livello massimo di aderenza in curva e quanta velocità puoi portare in curva. È davvero una bella sfida”.

condividi
commenti
F1 | Piola: "Verstappen sapeva dove toccare l'ala Mercedes, altro che ingenuo!"
Articolo precedente

F1 | Piola: "Verstappen sapeva dove toccare l'ala Mercedes, altro che ingenuo!"

Articolo successivo

Il GP del Qatar sarà un demolition derby?

Il GP del Qatar sarà un demolition derby?
Carica i commenti