Sainz: "Dovevo ritrovare il feeling con la mia Ferrari"

Lo spagnolo ha concluso la Sprint Qualifying di Monza nella medesima posizione di partenza ed ha sottolineato come la gara odierna sia servita per ritrovare il feeling con la SF21 dopo il brutto botto della mattina.

Sainz: "Dovevo ritrovare il feeling con la mia Ferrari"

Settimo in partenza, settimo all’arrivo. Per Carlos Sainz la Sprint Qualifying di Monza non si è rivelata determinante per rivoluzionare la qualifica del venerdì, ma considerando le premesse il risultato odierno va più che bene.

Lo spagnolo, infatti, ha rischiato di non prendere il via della gara sprint a causa di un violento incidente avvenuto in occasione delle FP2 del mattino. Carlos ha perso il controllo della sua Ferrari all’ingresso della Ascari andando ad impattare violentemente contro le barriere di protezione.

L’anteriore della SF21 è andato distrutto, mentre Sainz ha dovuto passare i controlli dei medici per avere l’ok per tornare in pista al pomeriggio. Lo spagnolo, una volta conclusa la Sprint Qualifying, ha subito voluto rendere merito ai suoi meccanici costretti anche questo weekend ad un lavoro straordinario.

“Sto bene. Questa mattina ho colpito in modo duro le barriere, ma sono stato in grado di riprendermi subito. Fortunatamente la vettura non era eccessivamente danneggiata, e questa era la mia preoccupazione principale. Pensavo che non sarei stato in grado di prendere il via della Sprint Qualyfing. I meccanici hanno fatto un grande lavoro”.

Carlos ha poi spiegato di non aver effettuato una buona partenza e di essere rimasto bloccato nel traffico.

“Non sono partito bene e quando sono arrivato alla prima staccata ho avuto un contatto con Gasly. Poi trovandomi all’esterno sono rimasto bloccato nel traffico e sono stato superato”.

A stupire negativamente della gara dello spagnolo è stato il distacco rimediato da Charles Leclerc. Sainz è transitato sotto la bandiera a scacchi con un gap dal compagno di team di ben 4 secondi. Come mai questo ritardo?

“Dopo la partenza ho cercato di ricostruire il mio feeling con la vettura perché dopo l’incidente di questa mattina non avevo molta fiducia. Ho cercato di non forzare e ritrovare il mio feeling in vista della gara di domani”.

Grazie alla penalità che dovrà scontare Valtteri Bottas per la sostituzione del motore, Sainz domani avrà l’opportunità di prendere il via dalla terza fila al fianco di Leclerc. Sarà sufficiente per mettere pressione alle McLaren?

“La posizione di partenza è buona. Purtroppo non abbiamo un gran passo e chi ci precede è molto più veloce di noi, mentre chi è alle nostre spalle forse è un po' più lento. Credo che questa sia la nostra posizione”.

“Domani proverò a fare una ottima partenza e proverò a chiudere la gara tra i primi cinque o sei”.

condividi
commenti
Chinchero: "L'errore di Lewis può essere decisivo per il titolo"

Articolo precedente

Chinchero: "L'errore di Lewis può essere decisivo per il titolo"

Articolo successivo

Piola: "Hamilton più carico problema nei sorpassi"

Piola: "Hamilton più carico problema nei sorpassi"
Carica i commenti