Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
54 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
57 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
96 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
106 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
113 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
127 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
141 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
169 giorni
02 set
Prossimo evento tra
176 giorni
09 set
Prossimo evento tra
183 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
197 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
204 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
211 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
225 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
232 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
268 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
277 giorni

Sainz preoccupato: "Racing Point e Renault più forti di noi"

Sainz chiude terzo le Libere 2 all'Hungaroring sotto la pioggia, ma su asfalto asciutto la MCL35 è poco bilanciata e fa preoccupare lo spagnolo in vista del prosieguo del weekend.

Sainz preoccupato: "Racing Point e Renault più forti di noi"

Per la McLaren non è tutto oro ciò che luccica. Il terzo posto ottenuto al termine delle Libere 2 del Gran Premio d'Ungheria di F1 da Carlos Sainz sembra proseguire l'ottimo momento del team di Woking. In realtà, lo spagnolo si è detto poco soddisfatto della sua monoposto.

Sul bagnato Sainz ha messo la classica pezza ai problemi che invece ha riscontrato nel corso del turno mattutino, quello disputato su pista asciutta. Il futuro pilota della Ferrari non ha esitato a definire "un disastro" il comportamento della MCL35 con le gomme Soft, per una monoposto ben distante da quanto ha fatto vedere nei primi due appuntamenti di questa stagione svolti al Red Bull Ring.

Una McLaren per ora irriconoscibile, tanto da spingere Sainz ad affermare che non solo Racing Point, ma anche Renault sia apparsa più forte delle monoposto arancio papaya dello spagnolo e di un Lando Norris molto in ombra.

"Questo pomeriggio sul bagnato sono andato bene, ma sull'asciutto questa mattina è stato un disastro", ha ammesso Sainz. "Il feeling con la macchina non c'era. Abbiamo visto come Racing Point e Renault siano più forti. Volevamo provare un paio di cose per migliorare la macchina ma non abbiamo avuto l'occasione perché è venuto a piovere. Non sappiamo come andrà domani".

Il problema maggiore Sainz lo ha riscontrato con gomme Soft. Il bilanciamento della MCL35 è ben distante dalle sue preferenze e la pioggia ha complicato ulteriormente le cose, non permettendo al team di provare le soluzioni pensate nel secondo turno di libere del pomeriggio.

"Oggi faceva più freddo di quanto ci aspettassimo. Quando abbiamo messo le Soft la macchina non era ben bilanciata. Abbiamo fatto 2 giri brutti. Non aravamo dove volevamo essere. Difficile capire come andremo nei prossimi giorni, perché le modifiche che avevamo in mente non siamo riusciti a farle".

condividi
commenti
F1, Ungheria, Libere 2: spunta Vettel sul bagnato

Articolo precedente

F1, Ungheria, Libere 2: spunta Vettel sul bagnato

Articolo successivo

F1: trovate 2 persone positive al COVID-19 nel Circus iridato

F1: trovate 2 persone positive al COVID-19 nel Circus iridato
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sotto-evento Prove Libere 2
Piloti Carlos Sainz Vázquez de Castro
Team McLaren
Autore Giacomo Rauli