Russell, secondo e incredulo: "Non avevo nulla da perdere"

Il pilota della Williams è stato la sorpresa di giornata dopo aver conquistato il secondo tempo su pista bagnata ed aver messo alle proprie spalle Lewis Hamilton. Russell adesso vuole confermarsi anche in gara.

Russell, secondo e incredulo: "Non avevo nulla da perdere"

2’00'’086. George Russell ricorderà a lungo questo tempo ottenuto nelle qualifiche di Spa-Francorchamps. Il talento inglese è stato la sorpresa di giornata riuscendo ad ottenere la seconda partenza in prima fila della sua carriera, ma questa volta al volante di una modesta Williams.

Russell ha mostrato tutto il suo potenziale su un asfalto reso insidioso dalla pioggia. Dopo aver affrontato i primi minuti del Q3 con gomme da bagnato, George è tornato ai box per imitare tutti i rivali ed adottare le intermedie.

La scelta si è rivelata corretta, così come il timing per il ritorno in pista e Russell ha stupito tutti realizzando tempi record in tutti i settori per poi mettersi provvisoriamente in cima alla lista dei tempi davanti a Lewis Hamilton.

Soltanto un Max Verstappen da urlo ha negato all’inglese la gioia della prima pole in Formula 1, ma il secondo tempo di oggi al volante della Williams ha oscurato il grande giro compiuto dall’olandese.

“Non so cosa dire. Pensavo di aver già fatto un buon lavoro entrando in Q3, ma riuscire a centrare la prima fila è un qualcosa di incredibile”. Sono state queste le prime parole pronunciate da un incredulo Russell all’arrivo in parco chiuso.

Il talento inglese ha poi spiegato di aver avuto tra le mani una monoposto sincera che gli ha dato delle ottime sensazioni, nonostante l’asfalto bagnato, e che gli ha consentito di spingere al limite sino ad ottenere il secondo tempo.

“Siamo riusciti a scendere in pista nel momento giusto. La vettura mi ha trasmesso un gran feeling ed io ho avuto sempre più fiducia”.

Nonostante le immagini del violento incidente di Norris, che ha costretto la direzione gara a sospendere a lungo il turno, Russell non è sembrato particolarmente impressionato da quanto accaduto al connazionale ed ha spinto al limite trovando l’aderenza perfetta su gomme intermedie.

“Non avevo nulla da perdere. Per noi essere in Q3 era già un grande risultato. Abbiamo deciso di provarci utilizzando la mappatura più spinta per l’ultimo giro”.

Dopo aver ottenuto i primi punti con la Williams in occasione dello scorso GP di Ungheria, adesso Russell dovrà capitalizzare la partenza dalla prima fila. Domani le previsioni meteo promettono ancora pioggia e George dovrà sfruttare ogni opportunità che gli si presenterà per consentire al team inglese di progredire ulteriormente nel Costruttori.

“Adesso dobbiamo convertire questo risultato in un arrivo a punti domani. Dobbiamo provare ad attaccare ed ottenere il miglior piazzamento possibile. Spero che anche domani andrà altrettanto bene”.

condividi
commenti
Leclerc: "Fuori dalla Q3 per un cambio gomme troppo in anticipo"

Articolo precedente

Leclerc: "Fuori dalla Q3 per un cambio gomme troppo in anticipo"

Articolo successivo

Chinchero: "Russell ha scritto una pagina di storia della F1"

Chinchero: "Russell ha scritto una pagina di storia della F1"
Carica i commenti