Russell: "E' da prima di Spa che so dove correrò nel 2022"

Russell sa dove correrà nel 2022 da prima del GP del Belgio. Lo ha affermato lui a Zandvoort, pur aggiungendo di non aspettare annunci in questo weekend. Hamilton, invece, parla ormai da compagno di squadra del connazionale.

Russell: "E' da prima di Spa che so dove correrò nel 2022"

L'annuncio del ritiro di Kimi Raikkonen è il primo tassello di un mosaico che, con grande calma, andrà a formarsi per realizzare il disegno legato alle line up piloti 2022 di Formula 1.

La prima mossa è stata fatta e, nel corso dei prossimi giorni, saranno effettuate le prossime. Un domino più lungo del previsto, ma quasi certamente scontato, che dovrebbe portare George Russell a prendere il posto di Valtteri Bottas in Mercedes e, quest'ultimo, a vestire i panni del nuovo pilota del team Alfa Romeo Racing.

Nella conferenza stampa di apertura del weekend di gara a Zandvoort, sede del Gran Premio d'Olanda, non arriveranno annunci legati al futuro di Russell e Bottas, ma l'attuale pilota della Williams ha svelato di aver già ricevuto la comunicazione ufficiale di dove correrà nel 2022.

"Sì, so dove correrà il prossimo anno. Non sto seduto qui per mentire e non dire la verità", ha detto con poche parole il talentuoso britannico, che meno di una settimana fa ha colto il primo podio della carriera grazie alla discutibile gestione del GP del Belgio da parte di Michael Masi.

Russell ha proseguito affermando appunto che oggi e nei prossimi 3 giorni non saranno fatti annunci legati al suo futuro. Ma la notizia - seppure piccola - c'è e ha portato George a non avere più dubbi legati alla prossima stagione. E' infatti da qualche giorno che sa bene dove correrà nel 2022.

"La verità è: non c'è niente da annunciare, ma, come ho detto, sono consapevole della situazione e di dove correrò il prossimo anno. Sono stato informato prima di Spa, appena prima di Spa".

Lewis Hamilton, così, si troverà con tutta probabilità ad avere un nuovo compagno di squadra a partire dalla prossima stagione. Non è un segreto che il 7 volte iridato abbia caldeggiato a più riprese il rinnovo di Valtteri Bottas, pilota con cui ha un buon rapporto e non certo in grado di metterlo in crisi per una stagione intera.

Da un lato restano i desideri, dall'altro la realtà. Questa volta, infatti, la volontà di Lewis sembra andare nella direzione opposta rispetto a quella della Mercedes. Per questo motivo Hamilton non si è tirato indietro nel rispondere a domande sul 2022, in cui potrebbe avere Russell come nuovo compagno di squadra.

"Penso che saremmo un team forte. Penso che George sia un pilota di incredibile talento, chiaramente. Direi che l'unica cosa bella della scorsa settimana a Spa è stato il suo giro in qualifica in Q3. E' stato incredibile".

"Penso che George sia umile e che abbia un grande approccio a tutto quello che fa. Naturalmente essendo britannico penso che questo aiuti, in termini di comunicazione. Mi piace, non lo nego, ma al momento devo essere molto solidale con il compagno di squadra che ho in questo momento".

"Ecco perché sono sempre di supporto a Valtteri. Abbiamo un lavoro da fare assieme in questo momento. Nessuno di noi può vincere il Mondiale Costruttori da solo. Dobbiamo farlo entrambi".

"Russell è il futuro, è uno dei piloti del futuro della F1. Penso che abbia già dimostrato una guida incredibile sino a ora e sono sicuro che continuerà a crescere. Dunque lo farà in un grande team come la Mercedes, o in qualunque altra squadra vada".

condividi
commenti
Pambuffetti PJ01, Hypercar con DNA da Monoposto
Articolo precedente

Pambuffetti PJ01, Hypercar con DNA da Monoposto

Articolo successivo

Aston Martin: tolti tre elementi dietro alla corona di flap

Aston Martin: tolti tre elementi dietro alla corona di flap
Carica i commenti