Rigon: "Ho capito le differenze fra pista e simulatore"

Il veneto al debutto con la F2012 ha coperto 165 giri lavorando su aerodinamica e assetto

Rigon:
Secondo giorno sul circuito di Magny-Cours per la Scuderia Ferrari, impegnata insieme ad altre due squadre negli Young Driver Test. Oltre 700 i chilometri accumulati oggi dalla F2012 affidata alla conduzione di Davide Rigon, al suo esordio in un test ufficiale con il team di Maranello. Il pilota di Thiene (Vicenza), da oltre due anni a disposizione della Scuderia per attività sportive e commerciali, ha portato a termine un intenso programma, concentrato al mattino su alcune misurazioni aerodinamiche e nel pomeriggio su prove d’assetto, allo scopo di approfondire la correlazione di queste due aree con il lavoro effettuato al simulatore. “Ero già stato due volte a Magny-Cours con altre categorie ma guidare una Formula 1 qui è stato incredibile! – sono state le parole di Davide al termine del test – All’inizio ero emozionatissimo, poi dopo dieci giri sono riuscito a concentrare tutto me stesso sull’intenso programma di questa giornata: fare così tanti giri mi ha dato l’opportunità di migliorare il feeling alla guida e di capire le differenze tra il lavoro che svolgo al simulatore e scendere in pista con la macchina vera. Ad aiutarci sono state anche le condizioni del tracciato, molto completo tecnicamente”. 165 giri di cui il migliore in 1'17"925 per Rigon, che domani lascerà l’abitacolo della F2012 a Jules Bianchi nell’ultima giornata di test in programma sul circuito francese.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Davide Rigon
Articolo di tipo Ultime notizie